• mercoledì 25 aprile 2018

    fiera

    5 consigli per organizzare al meglio il tuo stand fieristico

    fiera

    Le fiere sono un momento importante per ogni azienda. È proprio qui che il contatto diretto con la propria clientela ci permette di fidelizzare le persone che già ci supportano, ed è qui che abbiamo la possibilità di trovare una nuova utenza e di mostrare chi siamo e quanto valiamo, noi e i nostri prodotti.

    Ecco perché il comparto fieristico necessita una cura particolare, tanto che esistono aziende intere dedite esclusivamente all’amministrazione del settore fiere per conto di brand e società.
    Quando ci troviamo in fiera è importante portare avanti la bandiera della nostra azienda nel miglior modo possibile, ecco qua 5 consigli da tenere bene a mente per ottenere i risultati migliori:

    1 Curare il dettaglio

    Spesso e volentieri troviamo stand poco curati, aziende che si limitano a fare presenza e che non provano in alcun modo a coinvolgere i visitatori. Uno stand di qualità deve mostrare una grande cura del dettaglio, non limitatevi a vecchi banner e volantini stropicciati, datevi da fare, attivate designer, copywriter, se necessario ingaggiate un professionista freelance. Quello che conta è che lo stand brilli, ogni elemento deve essere perfetto, dalla struttura fino ai più piccoli dettagli. Niente facce stanche, niente volantini di scarsa qualità, siete qui per presentare voi e i vostri prodotti, fatelo nel miglior modo possibile!

    2 Distinguersi

    Se volete che le persone si fermino al vostro stand allora smettete di guardare gli altri, isolatevi e uscite fuori con qualcosa di nuovo e di accattivante. Di non convenzionale! Che abbiate intenzione di offrire stuzzichini o di presentarvi con uno stand dalle strutture vertiginose e dai colori sgargianti poco importa, quello che conta è essere capaci di farsi notare. Osservate quello che va per la maggiore e fate l’opposto. Non trascurate il visual merchandising, enfatizzate gli elementi sui quali puntate di più. Non abbiate paura di osare o di esagerare, farsi notare è fondamentale e può fare la differenza tra un potenziale cliente interessato e una persona che ci passa davanti senza nemmeno dare un’occhiata.

    3 Evitare brutte figure

    Attenzione a errori grossolani e brutte figure. In particolare quando vi trovate a fiere all’estero e dovete proporre i vostri prodotti in lingua straniera. Evitate assolutamente Google Translate e traduzioni posticce, per i vostri prodotti da fiera affidatevi solo ed esclusivamente a professionisti capaci di effettuare traduzioni tecniche di qualità.

    4 Siate chiari e concisi

    Evitate giri di parole, poemi omerici su brochure e materiale vario, o video lunghissimi dove si perde il senso di ciò che vogliamo dire. Bisogna arrivare subito al dunque, non aspettate, create un messaggio solido e preciso e comunicatelo al meglio.

    5 Evitate di proporvi come un venditore

    Attenzione a non essere pesanti, evitate di fermare le persone intimorendole o innervosendole. Create una comunicazione piacevole, limitatevi ad un approccio estremamente leggero e aperto, chi prova a vendere difficilmente venderà, chi prova a creare un dialogo raggiungerà i suoi obiettivi.

    Pubblicato il 11 / 01 / 2018