• Pordenone
    19°
    temporale con pioggia
    umidità: 88%
    vento: 3m/s E
    Max 19 • Min 17
    Weather from OpenWeatherMap
  • martedì 17 ottobre 2017

    friuli

    Alla scoperta di Palazzo Contarini, sede della Fondazione Friuli

    friuli

    UDINE – Anche per quest’anno la Fondazione Friuli aderisce all’iniziativa “Invito a Palazzo” e sabato 7 ottobre ha aperto la propria sede di via Manin 15 (Palazzo Contarini, c.d. “Palazzo d’Oro”) organizzando delle visite guidate in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico “Sello” di Udine, per accompagnare cittadini, turisti e appassionati alla scoperta delle opere d’arte e dell’archivio storico conservati nel Palazzo.

    Una giornata all’insegna dell’arte e della cultura dove non sono mancate esibizioni musicali eseguite dagli studenti del Conservatorio “Tomadini” di Udine.

    La visita è proseguita a Palazzo del Monte, sede della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia in Via del Monte, 1, che ospita in comodato le opere d’arte più antiche di proprietà sempre della Fondazione.

    Quale migliore occasione per diffondere l’arte tra i ragazzi delle scuole superiori e per far conoscere agli appassionati una parte del patrimonio architettonico, storico e culturale locale, generalmente non aperto al pubblico?

    Si sono potuti ammirare (tra gli altri) dipinti, quadri, sculture e mobili spesso realizzati da grandi maestri, quali ad esempio Afro e Mirko Basaldella, Giuseppe Zigaina, Giorgio Celiberti e l’architettura del “Palazzo d’Oro”.

    Mentre nel palazzo del Monte di Pietà si sono conosciute le produzioni artistiche di Gerolamo Lugaro, Pomponio Amalteo, Gianantonio Pellegrini, Nicola Grassi, Jacopo Palma il Giovane, ed altri ancora, che sono tra le opere più antiche appartenenti alla Fondazione Friuli.

    Il Presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini ha espresso così il significato dell’iniziativa: “Un modo diverso di valorizzare le opere della collezione, espressione preziosa della vivacità culturale locale, che possono anche diventare un valido mezzo di attrazione turistica per il settore cultura. Un ringraziamento particolare alle docenti del Sello e ai loro studenti che hanno accolto con entusiasmo un’iniziativa di sensibilizzazione artistica giunta alla XVI edizione che si svolge su tutto il territorio nazionale.”

    Sono oltre 600 le opere d’arte che la Fondazione Friuli conserva, preserva e tutela, giunte attraverso acquisizioni (la maggior parte dalla Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone) o donazioni.

    Oltre a quelle conservate a Palazzo Contarini e palazzo del Monte, ci sono opere concesse in comodato o depositate nei musei di Cividale del Friuli, San Daniele del Friuli, Udine e Pordenone. Grazie ad una stretta collaborazione con gli enti locali, le opere vengono rese disponibili anche per mostre temporanee, sia regionali che nazionali.

    Come ha osservato la Dirigente Scolastica del Liceo Artistico “Sello”, prof.ssa Rossella Rizzatto: “La nostra scuola, per sua natura votata all’arte, ha il compito di illustrare una splendida architettura come quella del Palazzo D’Oro, che contiene al suo interno opere rappresentative del panorama artistico friulano. I ragazzi “Guida per un giorno” avranno l’opportunità di presentare al pubblico questi tesori, mettendo in campo le loro competenze e la loro passione per l’arte, già comprovate dalla partecipazione ad eventi in cui si sono distinti.”

    “Invito a Palazzo” è una manifestazione annuale promossa e organizzata dall’ABI – Associazione Bancaria Italiana, che prevede ogni primo sabato del mese di ottobre l’apertura e le visite guidate delle sedi storiche degli Istituti associati, offrendo la possibilità a chiunque ne sia interessato di visitare i palazzi solitamente non aperti al pubblico.

    L’iniziativa si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed è stata condivisa dall’Acri – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio SpA, che ha esteso la partecipazione alle Fondazioni e alle Casse di Risparmio che hanno la propria sede in palazzi storici.

    Pubblicato il 10 / 10 / 2017