• giovedì 15 novembre 2018

    cucinare

    E’ partita Cucinare: domenica spazio a “green” e “Cucinare kids”

    cucinare

    PORDENONE – Si è aperta alla Fiera di Pordenone la sesta edizione di Cucinare per piacere per mestiere, manifestazione dedicata appassionati di cucina e ai professionisti della ristorazione.

    L’evento inaugurale che si è tenuto nell’Arena Stars Cooking – Crédit Agricole FriulAdria è stata l’occasione per consegnare riconoscimenti a personaggi della televisione e chef emergenti.

    Fabrizio Nonis, direttore artistico di Cucinare, ha premiato Federico Quaranta, conduttore di Linea Verde e la Prova del Cuoco che ha ritirato in riconoscimento anche a nome del collega Tinto, speaker di Decanter su RADIO2.

    Il Premio Friuladria Crédit Agricole che si rivolge a chef emergenti è andato a Federico Belluco, una Stella Michelin guadagnata dopo solo un anno per il suo incarico di chef del Dining Room ristorante dell’Hotel JW Marriott Venezia; Belluco è stato presentato da un video di Giancarlo Perbellini suo mentore. Passione e speranza sono state le parole d’ordine proposte da Fabrizio Nonis per fare da filo conduttore a questa edizione di Stars Cooking, rassegna di show cooking con i grandi nomi della cucina italiana: la passione che è alla base del lavoro dello chef e la speranza di tanti giovani che vedono in questa professione il loro futuro.

    Qui il pensiero è andato agli studenti delle scuola alberghiere Flora, Stringher e Beltrame impegnati a fare assistenza durante la manifestazione.

    Sono intervenuti all’inaugurazione oltre al presidente di Pordenone Fiere Renato Pujatti anche i soci della fiera e i partner che hanno collaborato alla realizzazione di questa edizione di Cucinare: Cristina Amirante, Assessore Urbanistica Comune di Pordenone, Carlo Teghil, Assessore Aziende Partecipate Provincia di Udine, Alberto Marchiori e Cesare Bertoia,- Vice Presidenti Camera di Commercio di Pordenone, Davide Goldoni, Responsabile Retail Banca Crédit Agricole Friuladria, Dino Bomben, Vicepresidente Coop Alleanza 3.0, Sergio Lucchetta, Presidente FIPE – ASCOM, Paolo Stefanelli, Direttore Generale ERSA.

    Hanno concluso il momento inaugurale Cristiano Shaurli, assessore all’ambiente e Sergio Bolzonello vice presidente e assessore alle attività produttive e turismo della Regione.

    “L’agricoltura sta dando risultati molto positivi nella nostra Regione” – il commento di Shaurli che cita i dati emersi dal 15° rapporto Ismea-Qualivita in cui il Friuli Venezia Giulia si classifica al sesto posto assoluto in Italia nell’agroalimentare e al quarto nel comparto vitivinicolo – un risultato eccezionale per un territorio piccolo come il nostro che è stato raggiunto grazie ad un grande gioco di squadra al quale partecipano agricoltori, imprenditori, banche, istituzioni e associazioni. Da qui dobbiamo partire per prefigurare il futuro del Friuli, dobbiamo riuscire a produrre più valore aggiunto dalla nostra agricoltura e fare in modo che questo resti nel territorio. La grande distribuzione comincia ad interessarsi ai nostri prodotti. Entrare in questo mondo significa competere e noi dobbiamo puntare sulle eccellenze, sulle filiere alimentari che si identificano con il nostro territorio, dobbiamo promuovere i prodotti della nostra terra e della nostra tradizione: Fiere come Cucinare ci aiutano a farlo”.

    Ottimi risultati anche nel turismo in Friuli Venezia Giulia “Stiamo segnando crescite a due cifre – commenta Sergio Bolzonello – e per incentivare ancora di più questo settore dobbiamo partire dal presupposto che il turismo è emozione: abbiamo un territorio che è tutt’altro che banale se ci aggiungiamo anche un’enogastronomia di qualità fatta di prodotti tipici il mix è perfetto. Quello che ci manca è la formazione degli operatori che deve essere costante e attenta per essere in grado di presentare il nostro territorio e i suoi prodotti al meglio. Abbiamo un territorio non banale e abbiamo la capacità per presentarlo in maniera non banale accogliendo chi viene in Friuli non come turista ma come ospite”.

    Il programma di domenica nell’Arena Stars Cooking – Crédit Agricole FriulAdria è interamente dedicato all’iniziativa “STARS COOKING CHARITY DAY” evento benefico destinato a raccogliere fondi a favore dell’AREA GIOVANI del CRO di Aviano. Maurizio Mascarin responsabile di questo reparto che assiste i giovani malati oncologici e Andrea Veronesi responsabile del fundraising hanno presentato l’iniziativa che porterà Pordenone Fiere a donare il ricavato dei biglietti degli show cooking della giornata a ONLUS GOCNE, associazione amica dell’Area Giovani del CRO di Aviano.

    Si parte alle ore 12.00 con lo show cooking “Dalle malghe al mare” dello Chef Stefano Buttazzoni del Ristorante Da Boschet di Gorgo di Latisana (UD) realizzato in collaborazione con la scuola di cucina “Cuciniamo con…la Carnia”. A seguire due chef tre stelle Michelin si passeranno il testimone di questa maratona benefica: alle ore 13.30 Chef Norbert Niedekofle del Ristorante St. Hubertus, Hotel Rosa Alpina, San Cassiano (BZ) realizzerà lo show cooking dal titolo “3 stelle di etica in cucina”.

    Alle ore 15.30 Chef Roberto Cerea dimostrerà la grande tradizione di una famiglia stellata con la realizzazione di piatti che hanno reso famoso il suo Ristorante Da Vittorio, Brusaporto, Bergamo. Il tema dello spreco alimentare è al centro della presentazione del progetto “eco-sostenibile Macino® ideato da Roberto Franzin, cuoco del Ristorante Tarabusino, che coinvolge tecnici, contadini e ristoratori (Arena Stars Cooking – Crédit Agricole FriulAdria ore 18.45).

    In Sala Cucinare 1 alle ore 10.30 si metteranno a confronto la cucina di ieri e di oggi nello show cooking “Pellegrino Artusi 3.0: il gusto dell’Ottocento per la dieta del 2000”, alle ore 12.00 ci sarà la degustazione di mortadella, radiocchio trevisano e salame “punta di coltello” mentre alle ore 14.00 uno show cooking dimostrerà come realizzare un piatto innovativo con materiale di recupero: gnocchi di polenta alla carnica. Alle ore 15.00 spazio ai bambini che impareranno a cucinare i dolci di carnevale senza glutine, mentre alle ore 17.15 la F.I.S.A.R. Pordenone ci condurrà in un percorso sensoriale tra i piaceri delle diverse tipologie di grappe.

    Un insolito show cooking concluderà il programma di questa sala: “Insetti commestibili, cibo del futuro”. I gemelli Bozzaotra, produttori, soddisferanno la curiosità del pubblico riguardo le qualità di questi alimenti che prossimamente potrebbero essere ammessi all’uso anche in Italia.

    In Sala Cucinare 2 il programma inizia con la merenda senza glutine per bambini e adulti a base di pane burro e marmellata a cura dell’Associazione Italiana Celiachia. Seguiranno una degustazioni di olio e di vini campani. Alle ore 15.00 è in programma un incontro dedicato a comprendere bene le etichette dei prodotti. Dalle 16.15 riprendono le degustazioni con birra artigianale e formaggi come protagonisti.

    Nell’ Arena FIPE gli eventi porteranno i visitatori alla scoperta dei prodotti tipici cucinati da chef e ristoratori di eccellenza del territorio: dai presidi slow food al baccalà, dai dolci delle feste al gnocco ripieno con formaggio salato Asìn e ciccioli di San Daniele. Alle 16.00 è in programma la presentazione del libro “Foodology, il filo di Arianna nel labirinto del gusto” di Michela Diffidenti Presentata da Gianna Buongiorno.

    Nello stand COOP la giornata sarà tutta dedicata ai bambini e ai ragazzi. Gli studenti dell’Istituto Statale Stringher di Udine cucineranno quattro piatti della tradizione locale con prodotti a marchio Coop sotto l’attenta regia di Arianna Contenti, ex finalista di Masterchef.

    In contemporanea nell’area bimbi: spesa a sorpresa! I più piccoli impareranno a fare bene la spesa in un negozio Coop in miniatura. Ai fornelli dello stand ERSA ci saranno i visitatori di Cucinare che con l’aiuto degli chef delle Proloco friulane impareranno a preparare i piatti della tradizione utilizzano di prodotti a marchio AQUA.

    Foto di Ferdi Terrazzani

    Pubblicato il 10 / 02 / 2018