• lunedì 10 dicembre 2018

    fidapa

    Fidapa, Brunetti “le emozioni ci parlano di noi”

    fidapa

    PORDENONE – Il 9 ottobre, nella Sala Convegni dell’Hotel Santin, la Fidapa-Pn dopo la pausa estiva ha ripreso le sua attività ospitando la psicoterapeuta, dott.ssa Marilena Brunetti.

    La presidente Luciana Ceciliot, dopo aver ringraziato gli intervenuti, ha presentato la relatrice : laureata nel 1992 all’Università di Padova, ha lavorato come psicologa al Cedis, Comunità di recupero dalla tossicodipendenza di Pordenone.

    Ha insegnato “Psicologia dello sviluppo” all’Università di Trieste e svolge attività di psicoterapia come libera professionista. Collabora con il Consultorio Familiare Fondaco di Portogruaro.

    La dott.ssa Brunetti in questa sede, ha affrontato, discusso e approfondito l’argomento “Le emozioni una bussola per orientarci”.

    Tutte le emozioni sono utili, siano esse la rabbia, la tristezza, la paura o la gioia perché ci aiutano a crescere e a conoscere noi stessi. A volte si fa prevalere il pensiero, tralasciando le emozioni che scaturiscono da comportamenti, emozioni che invece vanno sempre vissute e interpretate siano esse positive o negative.

    Fondamentale è affrontare il tutto con lo spirito giusto, convinti che atteggiandosi correttamente con chi ci sta accanto, riusciamo a ottenere il meglio nelle relazioni. Se ci conosciamo, abbiamo il  potere di cambiare noi stessi.

    Significativo e decisivo è il vissuto nella prima infanzia; da come ci siamo relazionati con i genitori si originerà un livello emotivo sicuro o insicuro. La positività registrata da bambini svilupperà nell’ adulto fiducia in sè e nell’altro, autostima e sarà di seguito più facile affrontare i momenti di difficoltà.

    Necessita quindi chiedersi cosa ci fa stare bene e cosa ci fa stare male; per vivere in uno stato di benessere bisogna ricercare le emozioni positive e allontanare con forza quelle che ci creano malessere.

    Ecco che le emozioni diventano una bussola, ci indicano la strada da percorrere e quando ci troviamo nella giusta strada stiamo bene con noi stessi, lo esterniamo in molteplici forme coinvolgendo l’espressione del viso, il tono della voce e la stessa postura del nostro corpo.

    Quindi è d’obbligo nutrirsi quotidianamente di emozioni positive che, come ci è stato chiarito, sono la via migliore per stare bene a tutti i livelli.

    Pubblicato il 10 / 10 / 2018