• sabato 15 dicembre 2018

    180918CM062

    Pordenone, pari a Bolzano (1-1) e vetta mantenuta

    180918CM062

    BOLZANO – Pareggio del Pordenone a Bolzano con il Sudtirol (1-1) che consente ai neroverdi di mantenere la vetta della classifica, nel girone B di Lega Pro.

    Buona prestazione degli uomini di Tesser che, nel finale, hanno anche avuto la possibilità di far propria l’intera posta. Nel prossimo turno, sabato 8 dicembre, alle 14.30, al Bottecchia, il Pordenone ospita il Ravenna.

    Questa, la cronaca della gara, dal sito del Pordenone calcio.

    PRIMA FRAZIONE

    11′ colpo di testa di Morosini, salva tutto Bassoli.

    29′ fallo su Ciurria ai 25 metri. Calcia la punizione lo specialista Burrai: palla alta.

    36′ grande occasione neroverde. Bombagi dribbla due difensori e scarica di potenza. Gran respinta di Offredi, che manda in corner.

    37′ su angolo di Burrai colpo di testa di Misuraca, para Offredi.

    SECONDA FRAZIONE

    3′ sinistro di Berrettoni a lato al termine di una veloce ripartenza neroverde.

    7′ il Pordenone spinge e con Berrettoni e Candellone guadagna due calci d’angolo ravvicinati.

    12′ primo cambio nel Pordenone: esce Berrettoni ed entra Gavazzi.

    21′ tocco di Candellone, tiro di prima di Gavazzi: sfera fuori di poco.

    31′ vantaggio del Südtirol: l’ex De Cenco insacca di testa all’angolino un cross dalla sinistra. Südtirol-Pordenone 1-0.

    33′ doppio cambio nel Pordenone: escono Ciurria e Misuraca, entrano Magnaghi e Germinale.

    36′ pareggio neroverde. Angolo dalla destra di Burrai, Germinale svetta di testa e insacca il suo terzo centro stagionale.

    38′ sventola di Magnaghi di poco alta.

    39′ ammonito Burrai, che salterà per squalifica Pordenone-Ravenna.

    Queste, le dichiarazioni del mister Attilio Tesser: “Penso che il pareggio sia il risultato più giusto, ci siamo divisi le occasioni. Bravi a crederci dopo il gol subito.

    La nostra forza è un gruppo straordinariamente unito, è bello che faccia gol chi entra dalla panchina. Per segnare in partite così bloccate c’è bisogno di un “guizzo”.

    È un campionato dove non c’è una squadra superiore alle altre. Noi siamo lì ma i numeri contano poco: tutte le gare sono estremamente equilibrate.

    Sono contento per Germinale, che è entrato e ha fatto davvero bene. È un gruppo in cui tutti sono importanti, anche se non sempre trovano spazio durante la gara”.

    Per Domenico Germinale si è trattato di un “gol importante. Bisogna dimostrare di poter dare sempre una mano, anche quando c’è poco tempo per farlo. È un ottimo punto per come si era messa la gara.

    È stata una partita combattuta, loro sono una bella squadra. Noi abbiamo dimostrato di essere una squadra sempre disposta a lottare e che non vuole stare sotto.

    Quando entri devi sfruttare anche la più piccola occasione. Sono contento di fare parte di un gruppo così unito, lo spirito di squadra è la nostra forza”.

    Pubblicato il 02 / 12 / 2018