• martedì 21 agosto 2018

    pn

    Un grande Pordenone esce ai rigori a Pescara dalla Tim Cup

    pn

    PESCARA – Ancora una volta, come l’anno scorso a Milano con l’Inter, i rigori sono fatali (6-5) al Pordenone. La squadra di Tesser è stata sconfitta soltanto ai tiri dal dischetto (i novanta minuti e i tempi supplementari si erano conclusi sul 2-2) nella gara di Tim Cup svolta a Pescara, dopo una prova giocata ad alti livelli dai neroverdi.

    Questi, hanno offerto una prova maiuscola, contro una squadra che punta a fare molto bene in serie B, e hanno mancato di poco l’occasione per affrontare, domenica 12 agosto, nuovamente una formazione di serie A, il Chievo.

    Questa, la cronaca dal sito del Pordenone calcio, così come l’intervista al mister Attilio Tesser.

    Nella prima frazione, al 4′ occasione Pescara: Antonucci si infila in area e conclude da posizione defilata. Meneghetti devia in angolo, sul corner colpisce ancora l’ex Roma, ma il suo tocco è impreciso.

    11′ due occasioni di fila per il Pordenone: prima Semenzato dalla lunga distanza (alto), poi Berrettoni dal limite e grande parata di Fiorillo.

    13′ Candellone supera in velocità Balzano e conclude a rete: para ancora Fiorillo.

    15′ occasionissima per Candellone, al termine di una ripartenza rifinita da Magnaghi. Traversone del numero 17 e il numero 27 chiama alla “paratissima” Fiorillo.

    20′ punizione da una manciata di metri fuori area di Burrai: palla di poco alta.

    24′ super Berrettoni: chiusura difensiva al limite dell’area e ripartenza fra due avversari. Il Pescara deve fermare il numero 10 con un fallo.

    29′ tiro respinto da Meneghetti, si innesca una mischia: nulla di fatto.

    34′ Meneghetti “mura” Cocco, ma rilevato il fuorigioco dell’attaccante.

    37′ De Agostini per Berrettoni che suggerisce per Magnaghi: sinistro rasoterra bloccato da Fiorillo.

    44′ parata di Meneghetti in spaccata su deviazione volante di Memushaj.

    45′ Pescara in vantaggio proprio allo scadere. Bello scambio in area e Brugman si presenta davanti a Meneghetti superandolo in diagonale. Il portiere classe 2001 tocca la sfera, che termina nell’angolino. Poi è subito duplice fischio: all’intervallo Pescara-Pordenone 1-0. Buon Pordenone nella prima frazione, con doppia importante occasione per Candellone (13′ e 14′).

    Nella seconda frazione, al 3′ Antonucci calcia a giro di potenza: vola l’ottimo Meneghetti, che devia in angolo.

    8′ punizione-bolide di Brugman: vola ancora Meneghetti!

    10′ risponde il Pordenone: colpo di testa di Berrettoni (su cross di Misuraca) di un soffio a lato. Si muove la rete: illusione del gol.

    11′ diagonale di Magnaghi neutralizzato da Fiorillo.

    13′ ancora un’occasione per i neroverdi: tiro alto di Bombagi.

    18′ botta dalla distanza di Semenzato, Fiorillo para.

    22′ punizione di Burrai: Scognamiglio trattiene De Agostini. Calcio di rigore per il Pordenone.

    23′ pareggio Pordenone. Dal dischetto lo specialista Burrai insacca all’angolino.

    25′ Pescara di nuovo avanti. Triangolazione in area e Cocco insacca a porta vuota il 2-1. La difesa neroverde protesta per una sospetta posizione di fuorigioco di Antonucci.

    28′ primo cambio nel Pordenone: esce Berrettoni ed entra Lovisa.

    32′ secondo cambio nel Pordenone: esce Candellone ed entra Ciurria.

    33′ di nuovo Pordenone 2-2! Traversone di Misuraca, velo di Lovisa e destro all’incrocio dei pali di Magnaghi! Rete splendida.

    42′ terzo cambio nel Pordenone: esce Magnaghi ed entra Bertoli. Pordenone in campo con tre 2001!

    45′ tre minuti di recupero.

    46′ destro al volo di Semenzato: Fiorillo respinge d’istinto con il piede. Occasionissima in pieno recupero!

    47′ traversone di Ciurria, Bertoli anticipato da Fiorillo.

    48′ 2-2: SUPPLEMENTARI!

    Nel primo tempo supplementare, all’8′ gran sinistro a giro di Ciurria, deviato: angolo.

    9′ quarto cambio nel Pordenone: esce Misuraca ed entra Lulli.

    11′ ci prova ancora Ciurria: sinistro deviato in angolo.

    15′ due minuti di recupero.

    16′ destro di Lulli deviato da Fiorillo in angolo.

    17′ ancora un’occasione: punizione-bomba di Burrai da posizione defilata. Fiorillo vola e salva il risultato. Sempre 2-2 al termine del primo tempo supplementare.

    Nel secondo tempo supplementare, al 13′ sempre 2-2.

    15′ un minuto di recupero.

    CALCI DI RIGORE

    Si calcia dalla parte dei 20 tifosi del Pordenone.

    DE AGOSTINI: fuori

    BRUGMAN: rete, 1-0

    BURRAI: RETE! 1-1

    MONACHELLO: traversa, 1-1

    BOMBAGI: RETE! 1-2

    MACHIN: alto, sempre 1-2!

    CIURRIA: RETE! 1-3

    GRAVILLON: rete, 2-3

    STEFANI: alto. 2-3

    BUNINI: gol. 3-3

    BERTOLI: alto. 3-3

    PROIETTI: gol. 4-3

    Ecco, le dichiarazioni di Attilio Tesser: “c’è grande soddisfazione per la buona prestazione. Siamo insieme da solo 20 giorni e siamo venuti a giocarcela a viso aperto, con molte occasioni per chiuderla. Abbiamo avuto diverse chance importanti e purtroppo uscire così fa parte del gioco.”

    “Gli errori dal dischetto sono causati dalla stanchezza. Dei ragazzi che sono usciti alcuni sono rigoristi, ma comunque la stanchezza ha influito.”

    “Il Pescara ha fatto la sua partita, ma entrambe le squadre hanno avuto diverse occasioni.”

    “Il nostro obiettivo è fare un buon campionato. C’è la consapevolezza che la squadra non è ancora completa, e qualcuno arriverà sicuramente. La squadra attuale sta bene, non è facile venire a Pescara e giocare così.”

    “La spinta su Ciurria mi sembrava da rigore. Patrick sta dimostrando ogni settimana di essere un giocatore importante”

    Pubblicato il 06 / 08 / 2018