Coronavirus, coprifuoco alle 22 e didattica a distanza. Il Governo deciderà

ROMA – Coprifuoco alle dieci di sera e didattica a distanza nelle scuole superiori.

È su queste nuove misure che nel governo si discute, per provare a raddrizzare la curva del virus.

Con un tweet, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha lanciato un nuovo appello agli italiani: «Rispettiamo le nuove disposizioni, seguiamo le raccomandazioni, facciamo del bene al nostro Paese…».

La preoccupazione è che il dilagare dei contagi non basti a scongiurare un altro lockdown nazionale.

Oggi, 16 ottobre, si riunirà il Consiglio dei ministri e un nuovo provvedimento potrebbe imporre a bar, ristoranti e altri pubblici esercizi di abbassare le saracinesche alle 21 o alle 22, con controlli rafforzati e multe per chi non rispetta le regole.

Condividi