Coronavirus: Fvg, c’è l’accordo. Anche medici di base potranno fare i tamponi

FVG – “Oggi (18 novembre) abbiamo siglato insieme alle organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale due documenti importanti soprattutto per il tema dell’assistenza alle persone, sia per quanto riguarda l’attività legata ai tamponi che per quella della presa in carico dei pazienti colpiti dal Covid-19″.

Questo il commento del vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, subito dopo la firma a Trieste di due intese finalizzate al rafforzamento delle attività territoriali di diagnostica di primo livello e di prevenzione della trasmissione di Sars-Cov-2 e per la disciplina dei rapporti nel biennio 2020-2021 e delle attività connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Scopo dell’intesa siglata oggi è soprattutto quella di disciplinare il coinvolgimento dei medici di medicina generale nel rafforzamento dell’attività di indagine epidemiologica attraverso l’accertamento diagnostico.

L’obiettivo primario resta l’identificazione rapida dei focolai e l’isolamento dei casi per fornire alla popolazione una risposta e una tempestiva presa in carico rispetto alla diagnosi qualora si presentino sospetti contagi da Covid-19.

Inoltre, per proseguire lo sforzo volto a contenere la diffusione dell’epidemia, si vogliono individuare le misure necessarie a mantenere le strutture sanitarie – comprese quelle ambulatoriali – “Covid free”.

Condividi