Coronavirus, nuove regole per far scattare la zona rossa. Fvg regione a rischio

FVG – Non più i 21 parametri e nemmeno l’indice Rt per determinare l’ingresso in zona rossa. Sarebbe il numero di contagi ogni 100 mila abitanti il nuovo criterio spartiacque per decidere le classi di rischio delle Regioni e in particolare la più . E’ la riforma alla quale sta lavorando il Governo in queste ore: la novità sarà quasi certamente introdotta già a partire dal nuovo Dpcm che il premier Conte dovrebbe firmare la settimana prossima.

L’obiettivo è evitare che le Regioni con alto contagio da Covid-19 restino in una fascia bassa di rischio, come accaduto in Veneto, dove nonostante l’alto numero di nuovi positivi la buona tenuta delle strutture sanitarie ha mantenuto bassa la valutazione derivata dall’incrocio di tutti i dati.

In base all’ultimo monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità, se prevalesse questo parametro, come confermato da diverse fonti citate anche dai quotidiani nazionali, si troverebbe a rischio anche il Friuli Venezia Giulia, che nel report dell’Iss relativo all’ultima settimana vanta un’incidenza settimanale di 205,39 casi ogni 100 mila abitanti.

Sono altre quattro le regioni o province autonome che superano i 200 casi ogni 100 mila abitanti: anzitutto il Veneto, al momento l’unica regione che andrebbe automaticamente in zona rossa, con un’incidenza a sette giorni di 454,31 casi per 100 mila abitanti. Poi l’Emilia Romagna (242,44), la provincia di Bolzano (231,36) e le Marche (201).

Sono stati gli esperti dell’Istituto superiore di Sanità a formulare la proposta già condivisa dal Cts: lunedì 11 gennaio è prevista una riunione tra il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia e i presidenti delle Regioni. Nello stesso incontro dovrà essere stabilita la soglia per l’ingresso nella “nuova” fascia bianca, altra novità che l’esecutivo prevede di introdurre a partire dal 18 gennaio, contrassegnando le aree in cui vige la libertà di spostamento e la possibilità di mantenere aperte le attività.

Il parametro, in questo caso, potrebbe essere Rt pari a 0,50 ma si stanno valutando anche gli altri criteri proprio perché dovrà essere garantito che il virus non possa circolare.

Condividi