E’ morto Piero Villotta, volto storico Rai Fvg. Cordoglio Circolo stampa

FVG – Lutto nel mondo del giornalismo. E’ morto oggi nella sua casa di Udine Piero Villotta, 72 anni, giornalista professionista e volto storico della Rai regionale, già presidente dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia e consigliere nazionale dell’Odg.

“Un collega sempre attivo, sebbene fosse andato in quiescenza qualche anno fa, e un giornalista di talento che nutriva un grande amore per la sua terra, il Friuli”: così lo ricorda il vicepresidente dell’Odg Fvg, Amos D’Antoni, che aggiunge: “Ne sentiremo tutti la mancanza, e soprattutto chi, come me, era legato a lui da un rapporto di amicizia e frequentazione costante”.

Molto noto in regione anche come esponente del Ducato dei Vini friulani, Villotta nel marzo 2012 era stato nominato vicepresidente dell’Ente Friuli nel Mondo. Dopo aver iniziato la sua carriera lavorativa in banca, Villotta si era impegnato nel sindacato dei bancari di Cisl, diventando il segretario nazionale negli anni Ottanta. Appassionato di giornalismo, era diventato professionista nel 1981.

Dopo aver lavorato per un periodo al Gazzettino, Villotta era entrato in Rai nel 1987, dapprima nella redazione di Trieste dal 1995 nella sede di Udine. Per qualche anno ha curato la rubrica radiofonica “Vita nei campi” mentre negli ultimi tempi ha condotto il programma “Nostra madre terra”, la trasmissione sull’agricoltura in onda sul canale 13. Negli ultimi tempi, Villotta soffriva di problemi cardiaci.

Il Circolo della Stampa di Pordenone esprime il cordoglio dei giornalisti pordenonesi per la morte di Piero Villotta. Con la perdita del collega si recidono legami di amicizia e di stima che da sempre hanno legato a lui la nostra associazione.

Villotta era infatti sempre disponibile quando veniva invitato agli incontri e agli eventi per i colleghi e per il pubblico dei destinatari delle notizie, nella sua qualità di presidente regionale e di consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti. Il suo “sì” ai nostri inviti era determinato da vari fattori: il suo tratto umano, la sua professionalità, la sua appartenenza al Circolo quale socio onorario, il suo sostegno al nostro concorso giornalistico nazionale Simona Cigana.

Alla famiglia le condoglianze del Circolo della Stampa di Pordenone e della redaxione di pordenoneoggi.

Condividi