Fila a Teatro, In my bed e La Fame di Arlecchino

FVG – Una bizzarra conferenza che vede impegnati in un faccia a faccia via via più surreale, ma rivelatorio, un’esperta di statistica che si accinge diligentemente a esporre i risultati della ricerca e un misterioso spettatore che sembra avere un solo obiettivo: boicottare la scienziata e mettere in crisi la sua analisi sui comportamenti e le predilezioni dei “friulani sotto le lenzuola”.

Chi dei due avrà la meglio? Cosa scopriremo dei costumi dei nostri concittadini sotto le lenzuola, e cosa riveleranno le risposte alle domande più intime sui rapporti fra uomini e donne? Quali sono i loro orientamenti sessuali? E le soluzioni alle problematiche del rapporto di coppia? Ci sono soluzioni? Vi sono differenze generazionali nell’attitudine a vivere relazioni amorose? E i nostri “antenati”…

In my bed è una commedia sul sesso e l’amore che nasce dai risultati di un sorprendente questionario rivolto ai friulani qualche anno fa da un gruppo di studiosi ed esperti del festival Vicino/Lontano, in collaborazione con l’Università di Udine. L’indagine puntava a farsi un quadro esplicito di come i friulani vivano il sesso, attraverso una serie di domande da compilare on-line. La risposta è stata impressionante, nei numeri e nella sincerità.

A partire da questa curiosa e inedita indagine, nasce lo spettacolo del Teatrino del Rifo, Prospettiva T e Mamarogi, scritto da Maurizio Zacchigna e interpretato da Roberta Colacino e Manuel Buttus. Appuntamento venerdì 15 novembre, alle 21.00, nella sala Roma di Valvasone. Per la tematica trattata, lo spettacolo si rivolge ad un pubblico adulto.

Ingresso unico: € 10,00
Ridotto (studenti e over 65) € 8,00

Giuseppe Cardascio e Salvatore Varvaro, ideatori dell’ EuroPuppet, sono da poco rientrati dalla Russia con un importante riconoscimento per lo spettacolo LA FAME DI ARLECCHINO, aggiudicatosi il Premio come miglior spettacolo al Festival Red di Mosca.
Il lavoro che la Bottega Teatrale (Piemonte) proporrà domenica 17 novembre, alle 16.00, al teatro comunale di Zoppola per la sezione ragazzi di FILA A TEATRO, è uno spettacolo interattivo, con attori e burattini, sulle maschere per affrontare in maniera divertente i personaggi della grande tradizione italiana: La Commedia dell’Arte.

Un Arlecchino sempre affamato deve fare i conti con Pantalone, Pulcinella, Colombina, Brighella e Balanzone per riempire la sua pansa sempre voda. Ma di sicuro gli riuscirà sempre di prendere tante bastonate, come nella classica tradizione del teatro dei burattini. Il suo successo ha oltrepassato i confini italiani approdando in Svizzera, Bulgaria, Messico, El Salvador, Guatemala, Tunisia…Russia.

Scritto e diretto da Giuseppe Cardascio con Salvatore Varvaro nei panni di Arlecchino e Giuseppe Cardascio in baracca e creatore dei burattini.
Scenografie: Davide Inneo e Andrea Frigo
Arrangiamento musicale: Andrea Casamento

Ingresso intero: € 5,00
Ingresso ridotto (famiglia di 4 persone): € 16,00
Abbonamento 4 spettacoli € 20,00
I bambini sotto i 3 anni entrano gratis

Info e prenotazioni:
Associazione Culturale Molino Rosenkranz
mail mr@molinorosenkranz.it
ufficio 0434 574459
cellulare e whatsapp 377 0985538

Condividi