Longarone, grande attesa per “Caccia, Pesca & Natura”

LONGARONE (BL) – La 39. edizione di Agrimont, la fiera dell’agricoltura di montagna, che si è chiusa domenica 25 aprile nel quartiere di Longarone Fiere Dolomiti, non ha tradito le attese confermandosi come degli eventi fieristici di assoluto riferimento per il settore.

Oltre 24.000 visitatori a sottolineare una delle migliori edizioni nella storia di Agrimont, nonostante il giorno in meno di apertura, sono la testimonianza della bontà di una rassegna che ha chiamato a raccolta gli operatori del mondo agricolo, ma anche famiglie alla ricerca di prodotti e informazioni per la cura dell’orto, del giardino o la raccolta e preparazione della legna, oltre a macchine, prodotti e attrezzature, prodotti tipici di diverse regioni italiane e tutto ciò che fa di Agrimont un punto di riferimento consolidato per il mondo agricolo e della zootecnica.

“Un grande risultato – sottolinea Giorgio Balzan, presidente di Longarone Fiere – raggiunto grazie alla collaborazione e alla professionalità messe in campo, non solo dal Cda e dallo staff, ma anche da tutte le Associazioni e realtà che operano nel settore e che hanno deciso di credere con noi in questa fiera facendone una loro vetrina. Un ringraziamento particolare va senza dubbio agli espositori che, con la loro presenza e l’alta qualità dei prodotti esposti, rendono Agrimont una rappresentazione efficace della ricchezza e delle opportunità del mondo agricolo montano, e più in generale dell’agricoltura in pendenza, offrendo le ultime soluzioni e il miglior supporto”.

E ora, c’è grande attesa per la 18a “Caccia, Pesca & Natura”. Il Quartiere Fieristico di Longarone Fiere Dolomiti ospiterà infatti da venerdì 13 a domenica 15 aprile la 18^ edizione di “Caccia, Pesca e Natura”, Fiera nazionale di prodotti, attrezzature e servizi per la caccia e la pesca sportiva.

La rassegna, uno degli appuntamenti nazionali più seguiti dagli appassionati del mondo venatorio, è pronta anche quest’anno a catalizzare l’attenzione delle aziende e degli appassionati di settore con un’esposizione che si conferma di altissimo interesse.

Oltre alle armerie, sono attesi in fiera anche numerosi espositori stranieri, con la proposta di una gamma completa di prodotti, accessori e capi di abbigliamento tecnico in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. “Caccia, Pesca e Natura” di Longarone sarà inoltre caratterizzata per la grande attenzione dedicata agli aspetti storici e culturali che accomunano da sempre l’attività venatoria e l’ambiente naturale della montagna.

Mostre naturalistiche e di collezionismo saranno come sempre abbinate agli spazi espositivi a carattere commerciale e promozionale: le realtà associative del mondo venatorio saranno poi come sempre presenti per far conoscere le loro attività. La manifestazione sarà inoltre caratterizzata per la grande attenzione dedicata agli aspetti storici e culturali che accomunano da sempre l’attività venatoria e l’ambiente naturale.

Ma l’appuntamento con “Caccia Pesca e Natura” è diventato imperdibile per la grande “Festa del Cacciatore”: un evento nell’evento, che vede protagoniste Istituzioni, Associazioni di settore e i Distretti Venatori montani.

Oltre alle premiazioni e la consegna attestati per l’attività svolta, nell’ambito della Festa del Cacciatore la fanno da padrone le numerose degustazioni di piatti tipici a base di selvaggina: sono proprio questi elementi a caratterizzare la manifestazione di Longarone, un vero e proprio punto d’incontro fra cacciatori per stare insieme, scambiarsi esperienze di caccia in montagna e, perché no, organizzare le prossime uscite.

Numerosi e qualificati anche i tradizionali appuntamenti collaterali, che rendono la manifestazione ogni anno più attraente. Tra questi spicca la 16. edizione del Concorso Nazionale Open di Tassidermia, organizzato dall’Associazione Tassidermisti Italiani, che ha fatto del polo fieristico longaronese un punto di riferimento di levatura internazionale. Si ritroveranno a Longarone i migliori preparatori di tutta Italia, che daranno vita ad un’ampia esposizione alla quale saranno abbinati seminari di aggiornamento curati da esperti professionisti.

Si conferma di elevato interesse anche il settore della pesca sportiva, al quale viene riservata una specifica area espositiva nella quale saranno presenti le migliori aziende di settore e la Federazione dei bacini di pesca della provincia di Belluno. Ai pescatori sportivi sono riservati anche due importanti appuntamenti outdoor: una gara di pesca alla trota fario ed una gara a squadre a spinning organizzate dal bacino di pesca n. 6 Maè – Piave.

“Caccia, Pesca e Natura” 2018 si aprirà venerdì 13 aprile alle ore 14.30, mentre sabato e domenica l’apertura è alle 9. La chiusura invece come di consueto alle 19 per tutti e tre i giorni.

Condividi