L’Organic Hall della 53^ edizione di Vinitaly

Il mondo dei vini prodotti nel rispetto della sostenibilità ambientale è in costante espansione e incontra sempre più l’interesse e l’entusiasmo di molti consumatori e appassionati winelovers.

Ciò è testimoniato dall’incremento delle vendite sia in Italia che all’estero di prodotti rientranti nelle categorie bio, naturale e biodinamico, ma anche dal costante incremento delle superfici vitate coltivate a biologico o convertite a biologico.

Per quanto riguarda le fiere di settore, quest’anno alla 53° edizione di Vinitaly, che avrà inizio il prossimo 7 aprile, i visitatori del salone del vino più importante d’Italia avranno la possibilità di visitare l’“Organic Hall”, area dedicata ai vini che potremmo definire in senso lato “green”, ovvero vini prodotti a basso impatto ambientale. Uno spazio ben più esteso di quello dell’anno precedente e promosso da FederBio, nel quale poter incontrare i produttori raccolti sotto il nome Vinitalybio, ossia coloro i quali producono vini biologici, nel rispetto della normativa europea vigente.

Nella medesima area del padiglione F sarà possibile incontrare anche i produttori associati Vi.Te, ossia i produttori artigianali che, attraverso il proprio lavoro, vogliono sviluppare, valorizzare e promuovere la cultura, la ricerca e le attività biologiche e biodinamiche.

Anno dopo anno viene prestata, dunque, sempre più attenzione a questa fascia di prodotti, che incontrano il favore di un pubblico sempre più vasto siano essi consumatori retail o buyers di tutto il mondo.

Le bottiglie prodotte secondo i dettami dell’agricoltura sostenibile arricchiscono così l’offerta nel mondo del vino aggiungendo un valore che va al di là dell’aspetto puramente sensoriale: il concetto di sostenibilità è un valore oramai condiviso e universale che si intreccia con il credo e la convinzione che produrre vino significhi necessariamente anche rispettare quell’ambiente che, anno dopo anno, dona il nettare degli dei, delizia dei nostri palati.

Antonio Lodedo

Condividi