L’ultima tendenza dei mercati finanziari: le azioni Amazon

Per chi investe sui mercati ed è costantemente alla ricerca di asset sempre nuovi, quello multimediale è un terreno nel quale andare a pescare con discreta sicurezza di successo, da intendersi qui come facilità di trovare strumenti originali e non certamente come semplicità di guadagnare soldi.

Negli ultimi periodi internet ha partorito diversi prodotti che possono essere inquadrati in questo elenco: si pensi alle criptovalute ad esempio, le monete virtuali che per antonomasia nascono in rete e soltanto su internet possono essere utilizzate.

Negli ultimi mesi si è assistito ad una incredibile ascesa di questi asset, oggi utilizzati non più soltanto con il loro scopo iniziale di strumento di pagamento virtuale ma anche come investimento.

Ebbene dato che anche il mercato della Borsa è stato travolto da questa tendenza, parallelamente sono nate una serie di azioni da valutare per investimento. Ultimamente è cresciuto l’interesse intorno alla possibilità di investire sulle azioni di Amazon.

Proprio il gigante delle compravendite online e probabilmente il market place più famoso al mondo cui milioni e milioni di utenti da tutto il mondo si rivolgono per fare shopping in rete.

Ebbene da inizio anno le azioni di Amazon hanno lasciato registra una salita continua proprio mentre la capitalizzazione di mercato della società in Borsa ha sfondato quota 800 miliardi di dollari segnando un record. D’altra parte si sta parlando di quella che, numeri alla mano, può essere considerato una delle migliore aziende quotate in Borsa dal punto di vista delle performance: le sue azioni sono passate dagli 1,50 dollari nel 1997 agli oltre 1.700 di oggi.

Sempre Amazon è una azienda che può vantare tra i più alti numeri di raccomandazioni di buy da parte di analisti indipendenti; e chi opera sul mercato degli investimenti con particolare riguardo per quello borsistico capirà ciò che questo può significare.

Acquistare azioni Amazon sta diventando quindi una tendenza piuttosto marcata in rete, dove è possibile portare a termine l’operazione avvalendosi di strumenti appositi come le diverse piattaforme di trading online presenti sul web.

E questo malgrado il fatto che detenere azioni di provenienza statunitense nel proprio portafogli di investimenti significa andare incontro a costi superiori rispetto a quelli nei quali si incorrerebbe acquistando e vendendo azioni di società italiane: costi che sono presenti in ogni transazione, sia di acquisto che di vendita, ma che non fermano l’interesse di utenti anche italiani verso le azioni Amazon, a testimonianza di come questo colosso mondiale sia visto con interesse anche come asset per investimento.

Condividi