Migliorare la propria autostima: come fare?

Avere una buona autostima è fondamentale per riuscire a raggiungere i propri obiettivi ed avere successo nella vita. Se non si crede in se stessi e nelle proprie capacità diventa praticamente impossibile superare alcuni ostacoli e ci si sente sempre imprigionati in una gabbia fatta di preoccupazioni, di insicurezze e di insuccessi. Per questo motivo, chiunque abbia problemi di autostima prima o poi arriva al punto di chiedersi come fare per migliorarla e per riuscire finalmente ad avere fiducia in se stesso. Si tratta di un percorso graduale, che richiede pazienza, ma non è certo impossibile. Oggi vi daremo alcuni consigli tratti dalla guida all’autostima su Efficacemente.com, portale leader in ambito stima di sé e crescita personale.

L’autostima si conquista un po’ alla volta

Iniziamo subito però con il precisare una cosa. L’autostima non si conquista immediatamente, ma si costruisce un po’ alla volta mettendo in atto una serie di strategie che ci permettono di acquisire una sempre maggior fiducia in noi stessi. Non possiamo quindi pretendere di svegliarci una mattina e di sentirci dei supereroi, perché la vera autostima è il risultato di un lavoro su noi stessi. Un lavoro che richiede impegno e motivazione, voglia di mettersi in gioco e convinzione. Certo, esistono anche le cosiddette “botte d’autostima” ma si tratta di brevi gratificazioni che ci fanno sentire soddisfatti di noi stessi per qualche giorno ma poi svaniscono con la stessa velocità con cui sono arrivate.

Le cinque “A” dell’autostima

L’autostima non è altro che il modo in cui vediamo noi stessi ed è per questo motivo che per riuscire a migliorarla dobbiamo agire sul nostro pensiero e sui nostri comportamenti. Ci dobbiamo mettere in gioco e cercare nel profondo tutti gli elementi che ci portino a considerarci delle persone migliori. Secondo la guida che abbiamo citato prima, un buon inizio per migliorare la propria autostima è quello di seguire la scaletta delle cinque “A”: Ascolta, Accetta, Affronta, Afferma e Agisci. Vediamo cosa significa e come fare concretamente.

Ascolta te stesso

Il primissimo passo che dobbiamo compiere per riconquistare la nostra autostima è quello di ascoltarci e prestare attenzione a quelle vocine che inevitabilmente passano per la nostra mente. Spesso e volentieri, chi ha una bassa autostima sente una vocina interiore che lo frena e che lo convince ulteriormente di non valere abbastanza. Ecco, la prima cosa che dobbiamo fare è smettere di ascoltare queste voci e dare retta solamente a quelle positive. Essere consapevoli dei nostri freni psicologici è fondamentale per riuscire a superarli e sbarazzarcene una volta per tutte!

Accetta te stesso

Accettare se stessi è il secondo passo verso la riconquista della propria autostima. Potrebbe sembrare facile ma non lo è affatto perché richiede una gran dose di coraggio. Dobbiamo riuscire ad accettare tutto di noi, compresi i nostri limiti ed i nostri difetti. Evitiamo di pensare che gli altri siano sempre meglio, perché ognuno ha dei lati negativi e l’unico modo per evitare che prendano il sopravvento è accettarli. Dobbiamo fare un lavoro interiore per riuscirci, ma superato questo scoglio siamo già a buon punto.

Affronta il cambiamento

Una volta che siamo riusciti ad accettare noi stessi ed i nostri limiti, arriva il momento di affrontare il cambiamento in atto. Non possiamo nascondere certo la testa sotto la sabbia, ma dobbiamo assumerci le responsabilità di ciò che siamo e di ciò che desideriamo diventare. Questo è un punto molto importante e non dobbiamo sottovalutarlo. Se abbiamo il coraggio di affrontare il cambiamento e di assumerci la responsabilità, significa che siamo pronti per la conquista della nostra autostima.

Afferma te stesso

Se siamo riusciti ad accettarci per quello che siamo, con i nostri limiti ed i nostri difetti e ci siamo anche assunti la responsabilità di tutto ciò, siamo pronti per affermarci nel mondo. I primi passi prevedevano un cambiamento interiore, mentre adesso è arrivato il momento di farci conoscere per come siamo realmente, senza maschere e finzioni. Se affermiamo noi stessi, siamo quasi arrivati a riconquistare la nostra autostima.

Agisci e continua a farlo

L’ultimo gradino per la conquista della propria autostima è proprio quello dell’azione. Se siamo arrivati fino a qui, significa che abbiamo imparato ad accettare noi stessi ed i nostri limiti, che siamo riusciti ad assumercene la responsabilità e che abbiamo affrontato il cambiamento a testa alta. Ci siamo affermati senza paura facendoci vedere dagli altri per come siamo realmente e adesso dobbiamo solo passare all’azione. Finalmente ci siamo liberati di tutte le nostre paure e possiamo concretizzare le nostre aspirazioni, ma dobbiamo farlo in modo costante.

Condividi