OverBugLine Codroipo capofila in Fvg del “Rugby Speciale”

CODROIPO – L’OverBugLine di Codroipo parteciperà in rappresentanza del Friuli Venezia Giulia alla prima edizione della Mediterranean Trophy, uno degli eventi collaterali alla prima giornata del Torneo delle Sei Nazioni 2018. La manifestazione si terrà sabato 3 febbraio a Roma negli impianti del Villa Pamphili e vedrà tra i protagonisti anche la Nazionale di Malta. Il club di Codroipo, che solitamente si dedica ai settori giovanili, schiererà una formazione a 15, Seniores, che di fatto sarà una rappresentativa Fvg, alla quale sono state invitate ad aderire anche altre società regionali e nella quale prenderanno parte anche giocatori della Rugby Udine Union Fvg, il club friulano che milita in serie A.

“L’idea nasce come embrione di un progetto – spiega il direttore tecnico dei “Granata”, Riccardo Sironi – ossia la fattiva collaborazione tra i club friulani, primo step verso un lavoro sempre più concertato e sinergico, sia a livello giovanile che Seniores.

Ma la manifestazione servirà anche e soprattutto ad accendere i riflettori sul movimento degli Special Olympics. Si aprirà infatti con una esibizione tra squadre integrate, composte di atleti con e senza disabilità intellettive. Lo scorso novembre la Federugby ha siglato un accordo con la SOI (Special Olympics Italia) per promuovere e diffondere il “Rugby Speciale” e Codroipo, che già da un anno svolge attività con gli atleti “speciali”, è di fatto una capofila del movimento nel Nord Est.

Nel frattempo l’anno solare dell’OverBug è iniziato con una bella trasferta a Napoli, dove i ragazzi friulani dell’Under 14 sono stati ospiti dei coetanei dell’Amatori Napoli negli splendidi impianti dell’Edison Villaggio di Bagnoli. Tre giorni intensi di rugby e divertimento, un significativo scambio sportivo-ricreativo-formativo, che ha rinsaldato il gemellaggio già in corso tra Codroipo ed il club partenopeo. Anche in questa occasione l’OverBugLine si è presentato come rappresentativa regionale, nella quale erano presenti anche ragazzi di Udine ed Azzano Decimo.

Condividi