Precipita ultraleggero: muore la mamma, il figlio gravissimo

CAMINO AL TAGLIAMENTO (UD) -Una donna è morta e il figlio è ricoverato in gravissime condizioni a seguito di un incidente avvenuto ieri pomeriggio, 30 luglio, a Camino al Tagliamento, dove un ultraleggero è precipitato sul greto del fiume.

Secondo le prime indiscrezioni, a bordo del velivolo c’erano soltanto loro due.

L’uomo è Giovanni Gnesutta, 50 anni, di Morsano al Tagliamento, colonnello dell’esercito di stanza all’Accademia ufficiali di Modena, che ha voluto far provare l’ebbrezza del volo alla mamma, Paola D’Aluisio, 72 anni. Il papà di Gnesutta è rimasto a terra con un collega del colonnello.

Secondo una prima ricostruzione, il motore ha cominciato ad avere dei problemi e l’uomo ha lanciato un “may day”.

Gnesutta, istruttore con regolare brevetto per pilotare gli ultraleggeri, ha diretto il velivolo verso un campo di barbatelle con un estremo tentativo di salvare la propria vita e quella della madre che gli sedeva accanto.

Ha fatto il possibile per evitare un impatto violento, ma l’aereo si è schiantato contro l’argine che protegge il piccolo abitato di Pieve di Rosa, frazione di Camino al Tagliamento, dal fiume.

La madre è morta sul colpo e il figlio ha riposrato numerosi traumi ed è stato ricoverato all’ospedale di Udine, dove è in condizioni gravissime.

Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Udine ma sul posto sono giunti anche un elicottero del 118, ambulanze, vigili del fuoco.

Condividi