Ri-Costruire 3.0, dal 15 febbraio a Longarone

LONGARONE – Torna Ri-Costruire 3.0 con tutte le nuove opportunità del 2020
per l’edilizia, il risparmio energetico e la sicurezza.

Ri-Costruire 3.0 si aprirà sabato 15 febbraio nel Quartiere Espositivo di Longarone Fiere e rimarrà aperta anche domenica 16 e il week end successivo, dal 21 al 23 febbraio; orario di apertura al pubblico: dalle 10 alle 19 le giornate di sabato e domenica, dalle 14.30 alle 19 il venerdì 21 febbraio.

Per il Presidente della Provincia, Roberto Padrin “sono da ringraziare le aziende che continuano a credere in Longarone Fiere come il contenitore ideale dove presentare quelle che sono le novità di questo settore, ma soprattutto va sottolineato come Longarone Fiere rappresenti così un punto di riferimento strategico, sia per le aziende sia per le nostre Associazioni di categoria che organizzano sempre numerosi ed importanti eventi nel corso della manifestazione”.

Il Presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Gian Angelo Bellati ci tiene a precisare che “Ri-Costruire 3.0 è una fiera che punta sempre di più all’ambiente, dal risparmio energetico all’economia circolare, con una particolare attenzione all’ambiente montano con tutte le sue difficoltà e conseguenti soluzioni specifiche”.

Delineata ormai la quindicesima edizione di “Ri-Costruire 3.0”, il Salone dell’edilizia, del risparmio energetico e della sicurezza che anche quest’anno offrirà non solo un’ampia esposizione sulle nuove tecnologie e opportunità nel settore delle costruzioni, ma anche diversi esempi di applicazioni in montagna nella vision oramai imprescindibile del Sistema Casa.

Confermato un certo fermento del settore dopo l’approvazione della Legge di bilancio 2020: continua il bonus casa senza modifiche come anche il bonus mobili e il bonus elettrodomestici, il sismabonus, il bonus verde e il nuovo bonus facciate al 90%. Gli incentivi continuano quindi anche per le ristrutturazioni e per la riqualificazione del verde di giardini, terrazzi e balconi, sia privati che condominiali, e per l’ecobonus la detrazione al 50% per la sostituzione di infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e biomassa. Ri-Costruire 3.0 diventa allora l’occasione giusta per cogliere al volo queste opportunità: innovare, migliorare e mettere in sicurezza, risparmiando in maniera consistente sull’investimento fatto.

Per i più giovani o per gli operatori del settore che invece volessero avvicinarsi al mondo delle macchine avremo in Fiera, grazie alla collaborazione con il partner tecnico di Ri-Costruire – il Centro per la Formazione e la Sicurezza di Belluno “C.F.S.” – lo straordinario simulatore per escavatori idraulici della Volvo Construction Equipment. Uno strumento che rappresenta lo stato dell’arte in materia di addestramento professionale all’utilizzo delle attrezzature di lavoro e sarà a disposizione di tutti per una prova durante i due week end di fiera.

Come sempre avremo anche importanti momenti dedicati alla formazione e agli approfondimenti, grazie alla stretta collaborazione con gli Ordini dei professionisti di Belluno, delle aziende e delle loro Associazioni di categoria (tutto il programma sul sito www.longaronefiere.it/ri-costruire-3-0).

Infine per tutti i giorni della manifestazione sarà possibile visitare la mostra “Slovene Alpine Architecture 2008–2018 / Slovenska alpska arhitektura 2008–2018”. La rassegna presenta 30 opere di architettura – selezionate da Bernardo Bader, insieme alle tre curatrici Kristina Dešman, Maja Ivanič, Špela Nardoni Kovač – suddivise in cinque categorie tematiche: open space, strutture per lo sport, bivacchi e strutture turistiche, edifici pubblici, abitazione e tempo libero.

 

Condividi