Sbanda con l’auto: muore un 19enne, l’amico gravissimo

GODEGA SANT’URBANO – Una serata trascorsa insieme, tra amici. Il rientro a casa e la tragica fatalità. Un gravissimo incidente è accaduto giovedì 14, a tarda sera, provocando un morto e un ferito grave.

Tre ragazzi erano a bordo di un’auto che improvvisamente è sbandata schiantandosi contro un albero e poi capovolgendosi nel fossato: il guidatore, Tommy Saccon, 19 anni, è morto sul colpo, l’amico 18enne al suo fianco, Michele Zanette, gravissimo, lotta in queste ore tra la vita e la morte all’ospedale Cattinara di Trieste, mentre un terzo giovane, N. O, coetaneo, si è salvato miracolosamente.

Saccon e Zanette, entrambi residenti a San Fior, sono studenti dell’Ipsia di Sacile.

L’incidente è avvenuto prima della mezzanotte sulla strada che porta da Cordignano a Godega, proprio al confine fra i due comuni.

Molte le domande al vaglio delle forze dell’ordine: sono legate, soprattutto, alla velocità della vettura o alla possibilità di una fatale distrazione alla guida.

La Mercedes classe A, con i tre giovani a bordo, una volta imboccata via Cordignano, è uscita di strada finendo la sua corsa contro un terrapieno e in un fossato, dove si è cappottata.

Foto: Giornale Nord Est

Condividi