Spari a Roma, grave 19enne pordenonese promessa del nuoto

ROMA – Una giovane promessa del nuoto, Manuel Mateo Bortuzzo, 19 anni, cresciuto nel Team di Treviso, dopo aver vissuto per diverso tempo a Sesto al Reghena è stato ferito a colpi di pistola in piazza Eschilo, nel quartiere Axa a Roma.

Il ragazzo, che studia a Portogruaro e dall’autunno scorso si allenava al centro federale di Ostia, è stato trasportato in ospedale in codice rosso.

Sulla vicenda sono in corso indagini dei poliziotti del commissariato di Ostia e della Squadra Mobile di Roma. Dalle primissime informazioni, sembra ci sia stata una rissa nella piazza nei pressi di un pub.

Sono aperte tutte le ipotesi, anche quella dello scambio di persona. Il ragazzo era in compagnia di un amico quando è stato raggiunto da un colpo di pistola in una piazza del quartiere Axa di Roma.

Le sue condizioni sono molto gravi. E’ stato trasferito all’ospedale San Camillo di Roma per essere sottoposto a un intervento d’urgenza per bloccare l’emorragia interna toracica provocata dal proiettile che si sarebbe fermato su una vertebra. Poi sarà sottoposto a un’operazione neurochirurgica.

Al vaglio le registrazioni delle telecamere di zona e il racconto di testimoni. Poco prima delle 2 la polizia è intervenuta in piazza Eschilo per la segnalazione di una rissa nei pressi di un pub. All’arrivo degli agenti però è stato trovato solo il ragazzo a terra agonizzante. Da chiarire se la rissa sia scoppiata precedentemente e se il 20enne, incensurato, ne sia stato coinvolto.

Potrebbero essere partito da uno scooter o da un’auto gli spari che hanno ferito gravemente Manuel Bortuzzo. In un video delle telecamere di sorveglianza nella piazza si vedrebbero dei fari in lontananza e poi il ragazza, accanto ad un amico, che si accascia in terra.

Condividi