Trekking con gli asini in Fvg. Da Pordenone parte un progetto

PORDENONE – Non un’impresa estrema, ma un viaggio divulgativo, nato con l’intento di raccontare per immagini un ambito di grande e sottovalutato valore paesaggistico, naturalistico e storico e di proporre una forma di turismo alternativo. Alfio Scandurra e Piergiorgio Grizzo, pordenonesi, ex rugbysti e compagni di squadra, hanno risalito a piedi il greto del Tagliamento, da Spilimbergo a Socchieve, un trekking di 80 chilometri, percorsi in quattro giorni, lungo quello che è forse il segmento più interessante del “Re dei fiumi alpini”. Un corridoio di autentico wilderness, dove anche la fauna selvatica si sta prepotentemente rifacendo viva, che scorre in alcuni casi a poche centinaia di metri da centri abitati, zone artigianali e arterie stradali trafficatissime. Al contempo un itinerario che passa vicino a castelli, fortini della Grande Guerra, antiche pievi e borghi medievali (basti pensare a Venzone, eletto quest’anno più bel borgo d’Italia). Ma l’esperienza ha raccolto così tanta attenzione anche e soprattutto perché a camminare con loro e a dividere fatiche e fardelli c’era Fiocco, un asinello di 8 anni, che è ormai da qualche tempo l’inseparabile compagno di viaggio di Scandurra.

L’asino attrae simpatie e risveglia ricordi arcaici, di quando l’uomo era nomade e si spostava seguendo le stagioni e i cicli della natura. Per questo Scandurra e Grizzo vogliono ora mappare in Friuli Venezia Giulia una serie di itinerari di “slow travel”, adatti al trekking con gli asini. La risalita del Tagliamento sarà uno di questi.

Il 16 e 17 settembre tracceranno invece l’itinerario “Valcellina e magredi”, mini trekking di due giorni,che partirà da Andreis per concludersi a Vivaro, attraverso l’antica forcella della Crous, e le distese di erba e ciottoli dell’alta pianura pordenonese. Sarà il primo trekking aperto anche ad altri partecipanti. Chi fosse interessato può contattare la pagina facebook “we keep in touch”.

Nel frattempo il video racconto del viaggio sul Tagliamento, “In Friuli, fuori dal mondo”, dopo l’anteprima su Telefriuli, sarà visibile integralmente dal 4 settembre sul canale Youtube “we keep in touch”.

Condividi