Al via Hobby Show, il salone della creatività. Parcheggi gratuiti

PORDENONE – E’ in programma da venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile a Pordenone Fiere la quarta edizione di Hobby Show Pordenone.

Diventata ormai un vero e proprio “network” dedicato alla creatività manuale e agli hobby femminili, la rassegna organizzata da UpMarket Srl e nata nel 2003 a Milano nel 2017 cresce ancora e propone ben 11 edizioni fra primavera e autunno in 7 location differenti (Milano, Roma, Pordenone, Pescara, Bastia Umbra, Montichiari e, a partire dal prossimo dicembre, la nuova Hobby Show Piemonte a Casale Monferrato).

Buona notizia per gli utenti. “I parcheggi saranno gratuiti – sottolinea il presidente di Pordenone Fiere Renato Pujatti – e il parcheggio sud è di proprietà di Camera di Commercio, realizzato con i fondi della Regione. La Fiera ha liberato il Comune di Pordenone da circa 50mila euro di manutenzione. Il biglietto serve a coprire i costi di gestione e verrà applicato per 4 manifestazioni. Per tutte le altre il servizio sarà gratuito”.

Un format fieristico che ha come “piatto forte” la capacità di declinare tutti gli aspetti della creatività manuale femminile e di venire incontro alle aspettative e alle esigenze di ogni categoria di visitatrici.

E che fa di Hobby Show un irrinunciabile appuntamento tutto al femminile a cui non è possibile sottrarsi per non perdere l’opportunità di fare acquisti divertendosi, di aggiornarsi sulle ultime tendenze presentate dalle aziende leader nel settore dell’hobbistica creativa, di incontrarsi e partecipare al ricco programma di eventi mirati a incentivare la creatività in tutte le sue forme: découpage, stamping e scrapbooking, cake design e sugar art, bijoux, patchwork e quilting, macramè, merletto, uncinetto, cucito creativo, aerografia, country painting, shabby, soft painting, spolvero, stencil, tombolo, miniature sono solo alcune delle svariate tecniche e arti decorative che vengono di volta in volta presentate in fiera da persone competenti ed esperte, pronte a soddisfare la voglia di creare di tutte le appassionate.

I corsi costituiscono il pilastro del successo di Hobby Show, e questa terza edizione pordenonese non fa eccezione: saranno, infatti, oltre 100 gli workshop organizzati dagli espositori e dalle varie associazioni presenti in fiera: un’offerta che permetterà alle visitatrici e alle appassionate di trovare il corso “su misura” per le proprie esigenze.

I corsi in programma nei tre giorni di fiera sono infatti aperti a tutti – principianti e non – e riguardano discipline sia tradizionali sia innovative. Possono contare sul contributo di qualificati esperti delle diverse materie, che mettono le loro conoscenze a disposizione dei visitatori, insegnando loro le più svariate tecniche creative e decorative attraverso coinvolgenti esperienze pratiche e fornendo tutti i materiali necessari.

Da sempre una delle tecniche creative più amate dalle visitatrici di Hobby Show, il cake design non poteva certo mancare in questa quarta edizione della manifestazione friulana.

Ecco allora che torna in fiera la “dolce brigata” della Food & Cake Design-Associazione Artisti Italiani, fondata da Daniela Alborino, Adriana Rinaldi e Daniele Gabrielli. Il programma messo in campo dall’associazione prevede tre intense giornate di dimostrazioni e workshop di cake design, con corsi tenuti da alcune tra le più qualificate esperte del settore (da Domenica Pizzi a Annalisa Pensabene, da Tamara Pescarollo a Elisa Guadagnin, solo per citarne alcune).

Ci saranno corsi (ma anche dimostrazioni gratuite) sulla decorazione di biscotti pasquali e ovetti per bambini, sulla realizzazione di fiori in gum paste e in porcellana fredda, sulla placca in ghiaccia reale stile Brush Embroderie, sulla decorazione dei confetti… E non mancheranno workshop dedicati alla creazione di volti e alla realizzazione di torte decorate con delicate rose tutte di… zucchero.

L’arte della cesteria verrà fatta conoscere ai visitatori della fiera dall’associazione Borgo Creativo di Polcenigo (splendido paese della provincia di Pordenone che fa parte del Club dei Borghi più Belli d’Italia) sia presentando le varie tipologie di cesti della tradizione locale sia organizzando piccoli laboratori di cesteria creativa aperti a tutti e dimostrazioni live con artigiani che realizzeranno diversi tipi di intrecci con vari materiali.

Nata a Pordenone una decina d’anni fa per iniziativa di un gruppo di cinque sarte e modelliste con esperienza pluriennale nel confezionamento e nell’insegnamento del cucito, l’Associazione Le Grand Chic-Arte del Cucito ha lo scopo di favorire la diffusione della cultura e dell’arte del taglio e confezionamento mediante corsi diffusi in tutta l’area della provincia di Pordenone e zone limitrofe e occasioni d’incontro tra appassionate e professionisti del settore che operano nella provincia.

«Saremo anche a Hobby Show per cercare di comunicare al meglio la nostra passione per l’arte del cucito e i tessuti naturali, per l’artigianalità e la creatività che fanno nascere capi unici e di perfetta indossabilità», spiega Silvana Chierego, presidentessa dell’associazione.

“In questa edizione primaverile della manifestazione saremo presenti con un punto dimostrativo e informativo dove le nostre associate saranno disponibili per dimostrare le basi del metodo Le Grand Chic che prevede l’utilizzo di squadre rapportatrici brevettate”.

Condividi