A fuoco casa Pordenonese, fratello ha causato incendio

PORDENONE – Sarebbe stato uno dei due fratelli gemelli a causare – involontariamente – l’incendio avvenuto ieri in una abitazione a Pinzano del Tagliamento in cui è morto un bimbo di cinque anni di origini burkinabé, fratello degli stessi gemelli.

Per questa ragione il magistrato titolare dell’inchiesta ha iscritto nel registro degli indagati uno dei due gemelli, di 27 anni. Secondo quanto si è appreso in ambienti investigativi, il giovane avrebbe riferito ai Carabinieri che stanno compiendo le indagini, che stava cercando di accendere la stufa a legna nell’abitazione utilizzando un ‘accelerante’ quando, per cause ancora da accertare, non sarebbe riuscito a controllare, e domare, le alte fiamme che si sono improvvisamente sprigionate propagandosi in pochi istanti a tutta la stanza.

Lo stesso giovane è riuscito a fuggire dalla casa ma è rimasto intossicato ed è da ieri ricoverato in ospedale. Suo fratello gemello si è invece lanciato dalla finestra del primo piano ed è ricoverato in ospedale.

Condividi