Carabinieri, denunce per droga e furto

PORDENONE – Prosegue l’attività di prevenzione e contrasto al fenomeno del traffico illecito di sostanze stupefacenti negli ambienti giovanili da parte dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pordenone che ha portato, lunedì scorso, 19 marzo, a sequestrare oltre 20 grammi di marijuana a due giovani del luogo.

I controlli, effettuati rispettivamente in via Maestra Vecchia di Cordenons ed in viale Martelli di Pordenone, hanno permesso di recuperare sulla persona di F.M., 21 anni di Cordenons, circa 11 grammi di stupefacente, mentre nei confronti di un diciassettenne di Pordenone sono stati sequestrati 12 grammi della medesima sostanza.

Entrambi, quindi, saranno segnalati al Prefetto di Pordenone in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti.

Nel pomeriggio del 20 marzo, inoltre, un equipaggio in servizio di Pronto Intervento è intervenuto in corso Vittorio Emanuele di Pordenone, presso il negozio OVS, dove una giovane, C.L, 20 anni, di Pordenone, aveva sottratto un paio di jeans del valore di circa 25 euro e, all’uscita, era stata sorpresa dal personale del negozio.

Giunti sul posto i carabinieri hanno constatato i fatti e denunciato la giovane donna a piede libero per furto aggravato, posto che a conclusione della perquisizione sono state trovate le etichette antitaccheggio, originariamente applicate sui pantaloni, e da quest’ultima rimosse.

Due, infine, i provvedimenti restrittivi eseguiti su ordine dell’Autorità Giudiziaria per esecuzione pena in regime di detenzione domiciliare: a Fiume Veneto i Carabinieri hanno arrestato B.A., 45 anni, di Fiume Veneto, condannato a scontare la pena di 8 mesi e 21 giorni di reclusione per i reati di lesioni personali e danneggiamento commessi a San Vito al Tagliamento nel febbraio 2016, mentre a San Vito al Tagliamento i Carabinieri hanno tratto in arresto P.G., 54 anni, del luogo, condannato alla pena di 1 anno di reclusione per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare consumato a Conegliano (TV) dal mese di giugno 2007.

Nelle ultime 48 ore, infine, sono state 10 le contravvenzioni elevate al Codice della Strada in Pordenone e comuni confinanti, per omessa revisione, mancato uso delle cinture di sicurezza, velocità pericolosa ed uso del telefono cellulare alla guida dei veicoli.

Condividi