Carabinieri, denunce per droga e ricettazione

PORDEENONE – Intensificata, negli ultimi giorni, l’attività di prevenzione e repressione dei reati da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pordenone.

A Fiume Veneto, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero per ricettazione e indebito prelievo di denaro con carta di credito H.B., 43 anni, cittadino romeno senza fissa dimora. L’uomo, nella mattina del 12 novembre 2016, aveva effettuato due prelievi, di 250 euro ciascuno, da altrettanti sportelli bancomat della zona, utilizzando la carta bancomat poco prima rubata all’interno del supermercato “CRAI – SIST” di Fiume Veneto dalla borsetta di una signora di 65 anni del luogo.

Nel corso di uno specifico servizio antidroga effettuato in via Pola di Pordenone, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero B.L., 19 anni, di Pordenone, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il giovane, all’esito di perquisizione personale eseguita sul posto, poi estesa all’abitazione, è stato trovato in possesso di 17 grammi di marijuana e di un bilancino di precisione.

Negli ultimi giorni sono stati tratti in arresto su ordine dell’Autorità Giudiziaria per esecuzione pena:
– C.F., 53 anni di Fiume Veneto, condannato a due mesi di reclusione, da scontare in regime di detenzione domiciliare, per ingiuria e violenza privata, reati commessi a Fiume Veneto nel mese di settembre 2012;
– M.M., 54 anni di Cordovado, condannato a 2 anni e 10 mesi di reclusione per indebito utilizzo di carte di credito, gestione di rifiuti non autorizzata e ricettazione, reati commessi a Rivignano (UD) e Concordia Sagittaria (VE) negli anni 2011 e 2012;
– R.H., 40 anni, cittadino marocchino domiciliato a Zoppola, condannato a 3 anni e 16 giorni di reclusione per rapina ed estorsione, reati commessi a Reana del Rojale (UD) nel periodo ottobre 2014/febbraio 2016;

Condividi