Carabinieri, denunce per furto, ricettazione e ritiri patenti

PORDENONE – Intensificata, con l’arrivo della stagione estiva, l’attività di prevenzione e repressione dei reati da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pordenone.

A Pordenone, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero per furto T.C., 24 anni, cittadino senegalese, disoccupato, domiciliato in città. Il giovane, la scorsa settimana, si era impossessato, sottraendola dalle apposite rastrelliere nei pressi del teatro Verdi, della bicicletta sportiva di un quindicenne del luogo, del valore di 500 euro circa. Bicicletta recuperata e restituita alla parte offesa.

Sempre a Pordenone sono stati denunciati a piede libero per ricettazione I.M., 46 anni, e P.M., 27 anni, entrambi cittadini rumeni senza fissa dimora, essendo stati trovati in possesso, lunedì mattina, del portafoglio contenente documenti personali e la somma di 550 euro in contanti, oggetto di furto con destrezza consumato nella stessa mattina all’interno del supermercato Conad di Viale Grigoletti, in danno di una signora, cinquantaquattrenne del luogo, a cui la refurtiva è già stata restituita.

Nel contempo sono stati ritrovati all’interno della vettura in uso agli indagati due telefoni cellulari, un tablet, tre paia di scarpe nuove e 500 euro in contanti, di probabile provenienza illecita. Il tutto è stato posto sotto sequestro, unitamente al veicolo VW Touran, con targa bulgara, in uso agli stranieri.

Sono ben undici le persone denunciate a piede libero, con contestuale ritiro della patente, per guida in stato di ebbrezza alcolica: si tratta di S.A., 35 anni, da Pordenone, K.F., 53 anni, cittadino austriaco domiciliato ad Azzano Decimo, B.G., 40 anni da Aviano, C.D., 69 anni da Zoppola, M.F., 41 anni da Azzano Decimo, V.S., 23 anni da Aviano, G.I., 27 anni, cittadino rumeno domiciliato a Maniago, M.E., 40 anni da Codroipo, F.I., 35 anni da Casarsa della Delizia, V.G., 27 anni da Pordenone e F.T., 61 anni da Zoppola. I controlli, che proseguiranno nei prossimi giorni, sono stati eseguiti prevalentemente in orario notturno nei comuni di Pordenone, Chions, Zoppola, Fiume Veneto e Casarsa della Delizia.

Infine, sono stati tratti in in arresto su ordine dell’Autorità Giudiziaria per esecuzione pena:
– B.I., 48 anni da Casarsa della Delizia, condannato a scontare la pena di 3 anni e 8 mesi di reclusione per traffico di stupefacenti, furto e ricettazione, reati commessi in provincia di Pordenone negli anni 2003, 2004 e 2006;
– C.E., 67 anni da Brugnera, condannato a scontare la pena di 3 anni e 2 mesi di reclusione per bancarotta fraudolenta commesso in Pordenone nell’anno 2008.
Entrambi sono stati tradotti presso il carcere di Pordenone.

Condividi