Carabinieri: un arresto per resistenza a pubblico ufficiale

PORDENONE – I Carabinieri del N.O.R. – Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un cittadino rumeno, 37 anniu, per resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.

Nella tarda serata tra il 1° ed il 2 aprile era giunta una richiesta telefonica di intervento perché in un appartamento, sito nel quartiere “Torre” di Pordenone vi erano 2 uomini che stavano litigando violentemente.

I militari, giunti nell’appartamento, avevano trovato due uomini, tra di loro cognati, che si stavano affrontando. Quando i militari avevano cercato di dividerli richiedendo loro i documenti, H. C., che probabilmente versava in uno stato di forte agitazione, si era scagliato contro i militari cercando di colpirli con pugni e calci ed allora era stato prontamente bloccato e tratto in arresto per la reazione violenta con la quale aveva reagito all’arrivo dei Carabinieri.

Portato presso gli uffici della caserma di via Planton, l’uomo era stato sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici; i Carabinieri avevano informato l’Autorità Giudiziaria dell’avvenuto arresto e il Pubblico Ministero di turno, dopo la convalida, ne aveva disposto la liberazione.

Condividi