Circolo Stampa: Cinemazero, realtà internazionale

PORDENONE – Il Circolo della Stampa di Pordenone ha dichiarato la sua solidarietà a Cinemazero per il flash mob dell’associazione a sostegno del rilancio del settore del cinema e dei gestori delle sale cinematografiche. Il messaggio è stato inviato a Riccardo Costantini, direttore di Cinemazero, e ad Angela Ruzzoni dell’Ufficio Stampa.

«Vi comunico – si legge nel messaggio firmato al presidente Pietro Angelillo – la piena adesione del Circolo della Stampa di Pordenone al flash mob di oggi e alle altre iniziative che richiamano all’attenzione di tutti la necessità di un sostegno innanzitutto morale al rilancio dell’attività di Cinemazero e di tutto il settore del cinema, comprese le sue componenti essenziali rappresentate dalle associazioni come la vostra e dai gestori di sale cinematografiche».

Angelillo mette poi in rilievo i meriti dell’organismo culturale pordenonese: «In particolare, riteniamo che i meriti di Cinemazero costituiscono un patrimonio culturale e sociale di grande livello per Pordenone e per il suo territorio, e per l’intera regione Friuli Venezia Giulia. Sono questi meriti che fanno di Cinemazero una delle componenti essenziali del movimento nazionale che sostiene e contribuisce a divulgare la cultura del cinema come forma di spettacolo, di arte e di cultura».

La conclusione: «Per questo auspichiamo che al più presto possiate riprendere con la tradizionale attività che coinvolge il grande pubblico e le associazioni partner come la nostra nell’ambito del festival annuale internazionale “Le Voci dell’inchiesta”».

Condividi