Comune, bilancio approvato. Ciriani “far crescere la città”

PORDENONE – Il Consiglio comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2017/ 2019 con il sostegno delle liste che sostengono la Giunta retta dal Sindaco Alessandro Ciriani, (25 voti a favore), 11 contrari dei gruppi di minoranza e 4 astenuti ( M5S).

Con 25 voti a favore e 15 contrari approvato anche il Dup( Documento unico di programmazione) che, come ha detto l’assessore al Bilancio Mariacristina Burgnich illustrando la delibera e la altre all’ordine del giorno relative alla tariffe Il Dup, è la giuda strategia ed operativa dell’Ente.

Il Dup si caratterizza in quattro assi strategici ; ridisegno della città, un Comune al servizio dei cittadini, un Comune “aperto” , scuole-giovani-lavoro. Anche la relazione di accompagnamento e il piano finanziario con i relativi costi di gestione dei rifiuti per il 2017 illustrati dall’assessora all’ambiente Stefania Boltin, ha ottenuto il consenso dell’Aula con 29 voti a favore di cui 4 del M5S e 11 contrari espressione delle minoranze.

E sostanzialmente con gli stessi numeri sono state approvate le delibere sulle tariffe, aliquote e detrazioni A tal proposito dopo la serie di interventi che hanno caratterizzato la seduta, nella replica il sindaco Alessandro Ciriani ha evidenziato che con questo Bilancio diminuiscono i tributi Tari, la Tosap per le attività commerciali che adeguano i propri dehors, il costo delle rette per l’iscrizione ai nido comunali con il Quoziente Pordenone, la tariffa della sosta di altri 10 centesimi e l’Imu per rilanciare e rivitalizzare viale Marconi.

Significative poi sono le risorse messe in sicurezza da destinare al sociale, minori, anziani alle persone in difficoltà e per creare i servizi di prossimità come fatto a Torre e prossimamente in Largo Cervignano e in Via Pontinia. Altrettanto importanti sono le iniziative promosse per combattere il bullismo e il nuovo approccio alla scuola con la creazione di un coordinamento pedagogico-educativo così come gli impegni assunti per sostenere il mondo dello sport.

E nella quotidianità si inserisce il concetto delle sicurezza che sarà implementato con i nuovi ruoli che saranno affidati alla Polizia locale.
In discontinuità con la precedente amministrazione saranno ridefinite le progettazioni in materia di sicurezza, cultura e urbanistica intervenendo sul sistema delle piste ciclabili, sul trasporto pubblico urbano, sulla sosta e le sue tariffe rivedendo la mobilità urbana (Pums).

Nell’intervento il sindaco ha posto in evidenza la volontà di avviare sperimentazioni in più settori applicando le buone pratiche e investire in nuove progettualità ricordando l’immane lavoro svolto in 7 mesi dagli amministratori e dalla struttura comunale.

Per far crescere la città, ha ribadito la volontà di coinvolgere il settore privato un’attività peraltro intrapresa subito dopo l’insediamento, un esempio è la decisione della Friulintagli di sostenere il Consorzio universitario. Un’altra grande partita è legata all’Interporto al fine di far aumentare lo scambio gomma rotaia e altrettanto significativa è l’ intenzione di favorire l’insediamento di attività produttive.

Le sedi espositive sono una criticità per i costi di gestione, per cui saranno ridefinite le varie mission e di conseguenza le offerte culturali. La Galleria Bertoia sarà il punto di riferimento, mentre Villa Galvani sarà destinata al Fumetto, alle arti grafiche e visive, e dovrà essere rivista anche la collocazione dell’Immaginario scientifico per renderlo più attrattivo.

Il sindaco ha affrontato anche l’argomento legato alla valorizzazione del patrimonio edilizio con la necessità di recuperare edifici lasciati andare in disuso e la questione degli spazi comunali usati dalle varie associazioni. Sarà poi posta molta attenzione sulla questione legata alla protezione e valorizzazione delle nostre partecipate, e ha sottolineato che le marginalità derivanti dalla oculata operatività dovranno essere rese ai cittadini attraverso il miglioramento della qualità dei servizi.

Condividi