Coronavirus, sanzionato barista per abbraccio con i dipendenti

PORDENONE – Nell’ambito dei servizi ricompresi nei dispositivi di contenimento e contrasto all’emergenza del COVID-19, nel pomeriggio e nella serata di ieri 18 maggio sono pervenute numerose chiamate alla Sala Operativa della Questura di Pordenone da parte di cittadini che segnalavano presso dei bar del centro situazioni di sovraffollamento.

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante della Questura di Pordenone, sono intervenuti sul posto verificando il rispetto del distanziamento individuale con l’obbligo di indossare le mascherine da parte delle persone.

Nella mattinata odierna è stato, invece, sanzionato il titolare di un bar sito in questo corso Vittorio Emanuele, il quale si è fatto fotografare nella giornata di ieri, all’interno del proprio locale dietro il bancone, mentre si abbracciava con i propri dipendenti, nessuno dei quattro fra di loro conviventi, non facendo rispettare sul luogo di lavoro le disposizioni in materia di distanziamento individuale, così come emanate con Ordinanza della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Decreti del Governo.

Al titolare dell’esercizio commerciale, inviato nella mattinata odierna negli Uffici della Polizia Amministrativa e di Sicurezza della Questura di Pordenone, gli è stata contestata la violazione all’art. 4 del Decreto Legge n. 19 del 25 marzo 2020 che prevede la sanzione del pagamento di 400 euro.

Condividi