Cresce l’attesa per le «boutique a cielo aperto»

PORDENONE – Cresce a Pordenone e dintorni la curiosità e l’attesa per l’arrivo, domenica 5 febbraio, del mercato con le «boutique a cielo aperto» di Forte dei Marmi.

Gli ambulanti toscani, i più famosi d’Italia, porteranno nell’area di piazza Risorgimento, viale Trento, via Trieste e piazzale Ellero, dalle 8 alle 19, il top della qualità artigianale Made in Italy a prezzi accessibili.

Sui banchi ci saranno vestiti, borse e scarpe, stoffe, biancheria per la casa, porcellane, bigiotteria e arte fiorentina. Tutto pregiato e niente imitazioni, vietate per statuto dal consorzio degli ambulanti della Versilia.

Nel frattempo è partita in città, e non solo, la campagna per promuovere l’evento-mercato con striscioni, volantini e manifesti, spot radiofonici. La pubblicità è interamente a spese degli ambulanti stessi.

«L’iniziativa – spiega l’assessore al commercio Emanuele Loperfido – fa parte della serie di interventi promossi dal Comune per richiamare più gente a Pordenone, con vantaggi per tutti. Confidiamo in una ricaduta positiva anche per il commercio cittadino. Per questo abbiamo invitato gli esercenti ad aprire durante la manifestazione in modo che possano beneficiare di questa opportunità». Anche per l’assessore alla viabilità Cristina Amirante «lo scopo del mercato è rivitalizzare la città, in particolare l’area di piazza Risorgimento e vie limitrofe».

E in piazza Risorgimento ci sarà anche il mercato di Campagna Amica con i prodotti alimentari nostrani più genuini. Il Comune ha anche autorizzato i locali dell’ex piazza delle Corriere a allestire gazebo enogastronomici.

Nell’area della manifestazione, inoltre, saranno predisposti contenitori per la raccolta dei piccoli rifiuti e coppie di bidoni con coperchio colorato per la raccolta separata di carta e plastica.

Condividi