Fabrique: tessuti che comunicano. Intervista a Giuliana Corona

PORDENONE – Oggi è una giovane imprenditrice che ha scommesso sulla città che a suo dire è in fermento continuo e dove spunti e idee per un marketing commerciale non mancano. Si chiama Giuliana Corona, di 32 anni, di Pordenone, laureata in arti visive e una esperienza a Milano nel settore della moda fashion, che a Pordenone in viale Trieste 17, nel 2016 ha aperto ‘Fabrique tessuti che comunicano’.

«Un’idea – spiega Corona- che ha come obiettivo quello di aiutare il cliente a trovare il tessuto adatto alla sua personalità, per farlo sentire in simbiosi con il suo modo di fare». Ma come si è sviluppata questa idea? «Un forte desiderio di creare un punto di riferimento per designer e creativi del nostro territorio, dando loro la possibilità di trovare materiali nuovi e ricercati senza spostarsi nei grandi centri o doversi rivolgere al mercato online».

Oltre ai tessuti da Fabrique si possono trovare passamanerie, applicazioni, merceria giovane e un’area dedicata ai filati e al fare a maglia e uncinetto. Le stoffe, prevalentemente in fibra naturale e nel rispetto della pelle e dell’ambiente, vengono selezionate con un occhio di riguardo a quello che è di tendenza e di avanguardia.

Per i vostri prodotti qual è la fascia di prezzo?
«Cerchiamo di venire incontro un po’ a tutte le esigenze del cliente, sia per chi si avvicina al cucito e non intende spendere troppo, sia a chi vuole proposte di tendenza con tessuti naturali certificati e pregiati. Il nostro obiettivo e far conoscere il più possibile le differenze fra i tessuti aiutando i nostri clienti a riconoscere ciò che è di valore».
Il servizio a Fabrique è a 360 gradi e per coloro che vogliono saperne di più consigliamo il sito fabriquepordenone.com, mail info@fabriquepordenone.com, o chiamando direttamente il numero 0434 084102.

L.C.

Condividi