Guardia finanza Fvg, 2.800 controlli e 462 denunce nel 2015

FVG – La Guardia di Finanza del Friuli Venezia Giulia nel corso del 2015 ha eseguito 2.806 interventi ispettivi denunciando 462 persone ritenute responsabili di reati e frodi fiscali.

Il dato emerge dal Rapporto annuale dell’attività operativa del Corpo, diffuso oggi, 14 marzo.

Le ispezioni sono state suddivise in 982 verifiche e 1.824 controlli fiscali. Le Fiamme Gialle hanno inoltre eseguito provvedimenti di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per un valore di 68 milioni di euro, avanzato 73 proposte di sequestro e confisca “per equivalente”, per 48 milioni.

Sono state inoltre avanzate proposte di misure cautelari amministrative per beni mobili, immobili, valuta e conti correnti per 15 milioni. In particolare, per quanto riguarda il “sommerso d’azienda”, sono stati individuati 234 evasori, tra totali (197) e paratotali (37).

I lavoratori “in nero” individuati sono stati 149, quelli irregolari 204 e i datori di lavoro denunciati 101. Per gli scontrini e ricevute fiscali sono stati eseguiti 15.546 controlli, di cui 1.738 (circa l’11%) hanno portato alla luce irregolarità.

Per l’evasione fiscale internazionale nel 2015 sono stati effettuati 10 interventi, conclusi con la proposta di recupero di base imponibile pari a 380 milioni di euro.

In materia di accise, 15 milioni sono quelle sottratte al fisco. Sequestrate circa 950 tonnellate di oli minerali e denunciati 140 soggetti, di cui 13 in arresto.

Per il contrabbando di sigarette, 61 le tonnellate sequestrate, con denuncia di 28 responsabili, di cui 12 arretati. Traffico di stupefacenti e di merce contraffatta hanno impegnato nel corso del 2015 la Guardia di Finanza del FVG, secondo quanto emerge dal Rapporto 2015 sulle attività del Corpo.

In particolare, le Fiamme Gialle hanno sequestrato 3,5 chilogrammi tra cocaina ed eroina, 29 di droghe leggere, segnalato 293 persone, 30 in arresto. Nel comparto del contrasto al contrabbando di sigarette, sono state sequestrate 61 tonnellate di tabacchi lavorati esteri, verbalizzate 63 persone, di cui 12 arretate.

Sono state, inoltre, sequestrate circa 950 tonnellate di gasolio, e denunciate 193 persone, 13 delle quali in arresto. Nella lotta alla contraffazione, le indagini hanno consentito di sequestrare 310 mila articoli contraffatti e 158 mila prodotti pericolosi, denunciando 127 persone.

Le indagini patrimoniali antimafia condotte dalla Guardia di Finanza del Friuli Venezia Giulia nel 2015 sono state 42, con la denuncia di 13 persone nei cui confronti è stato eseguito il sequestro preventivo di beni per oltre 400 mila euro, previsto dal nuovo codice antimafia.

Il dati emerge dal Rapporto 2015 delle Fiamme Gialle, secondo cui il FVG è “caratterizzato da una collocazione geografica che, anche in considerazione della vicinanza dell’Area Balcanica, ha nel tempo favorito lo sviluppo di traffici illeciti di varia natura, per cui la Regione è stata interessata principalmente come ‘transito'”.

Nell’ambito delle indagini antiriciclaggio sono stati conclusi 153 interventi, con 68 denunce e valori accertati per circa 10 milioni di euro. I 960 controlli effettuati nelle aree doganali dei valichi di confine, dei porti e dell’aeroporto di Ronchi dei Legionari, hanno infine consentito di individuare e bloccare il trasferimento illecito di denaro contante, da o verso l’estero, per oltre 500 mila euro.

Condividi