Il Dialogo Creativo su scienza ed Europa il 15 febbraio

PORDENONE – “Scienza ed Europa sono due facce della stessa medaglia: oggi l’una è in crisi perché è entrata in crisi l’altra»: è quanto sostiene Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore, conduttore storico di Radio3 Scienza. Greco sarà ospite, sabato 15 febbraio, alle 17 in Biblioteca civica a Pordenone, del secondo appuntamento della rassegna culturale “Il dialogo creativo”.

L’iniziativa, giunta all’ottava edizione, è promossa dall’associazione l’Altrametà ed è dedicata, quest’anno, a una riflessione sull’Unione europea, sul suo ruolo nel contesto globale, sugli elementi che tengono insieme gli Stati membri e su come si è sviluppata l’idea di un’unione pacifica dei popoli.

Per recuperare fiducia sull’Europa come luogo aperto di produzione scientifica e culturale, propone Pietro Greco, è necessario guardare alla storia e in particolare al Rinascimento, approfondendo la figura di Leonardo Da Vinci, tuttora un faro per l’Occidente. Pietro Greco, laureato in Chimica, è giornalista scientifico e autore di numerosi libri, tra cui l’opera in cinque volumi “La scienza e l’Europa”, Asino d’oro edizioni. Ha contribuito a fondare e ha a lungo diretto il Master in Comunicazione della Scienza della Sissa di Trieste. Oggi è caporedattore de Il Bo Live, il web journal dell’Università di Padova.

La testimonianza della ricercatrice croata Nikolina Rako Gospić aiuterà a comprendere nel concreto l’importanza della collaborazione e dello scambio in ambito scientifico, per l’avanzamento della ricerca. Rako Gospić è ricercatrice in Scienze marine applicate, specializzata in bioacustica. Si è laureata a Trieste e oggi lavora per il Blue World Institute of Marine Research and Conservation in Croazia, collaborando con progetti europei. Si occupa dello studio del rumore sottomarino nell’Adriatico del Nord e di come questo interferisce con il comportamento degli organismi acquatici.

Dopo questo appuntamento, “Il dialogo creativo” proseguirà per i successivi due sabati di febbraio, sempre alle 17 in Biblioteca, il 22 con tre giovani autori che racconteranno il loro punto di vista sull’Europa, Simone Benazzo, Caterina Moser e la pordenonese Martina Napolitano, e il 29 febbraio, con Guido Barbujani, genetista, e Bruno Arpaia, scrittore e giornalista.

Il dialogo creativo è un progetto de L’Altrametà, realizzato con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con i Comuni di Pordenone, di Azzano Decimo e di Porcia, la Cooperativa Sociale Itaca, Voce Donna Onlus, Carta di Pordenone, il Circolo della Stampa di Pordenone, l’Istituto comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Fontanafredda, la Sezione del Friuli Venezia Giulia dell’International Association for Art and Psychology – IAAP, l’associazione italo-albanese Insieme, Arci Servizio Civile e l’associazione slovena Kinokašča.

Condividi