Il Gubbio blocca i Ramarri sul 2-2; per la serie B bisogna attendere

GUBBIO – Bisognerà attendere un’altra settimana per festeggiare l’approdo in serie B del Pordenone.

Al Barbetti il Gubbio di “nanu” Galderisi blocca i Ramarri sul 2-2, mentre a Salò la Triestina vince 2-0 e, quindi, promozione matematica rimandata.

Neroverdi in vantaggio al 25′ grazie a Barison che insacca di testa punizione battuta da Burrai. Il Gubbio trova prima il pary al 45′ su penalty assegnato per un fallo di mani in area di Burrai e realizzato da Casiraghi e poi il vantaggio al 49′ ancora con Casiraghi che trasforma una punizione dal limite. I Ramarri reagiscono e trovano il pareggio al 55′ ancora con Barison, al 5° centro stagionale, dopo una mischia in area scaturita da una punizione battuta dal solito Burrai. Gli uomini di Tesser spingono ma non trovano la rete che varrebbe la serie B.

Prossimo turno domenica alle 18.30 al Bottecchia contro la Giana Erminio per la passerella neroverde finale.

Il tabellino:

GUBBIO – PORDENONE 2-2

GOL: 25′ pt Barison, 44′ Casiraghi (rig.); st 4′ Casiraghi, 10′ Barison.

GUBBIO (3-4-1-2): Marchegiani; Espeche, Maini, Tofanari; Ferretti, Davì, Benedetti (17′ st Conti), Pedrelli; Casiraghi; De Silvestro (36′ st Campagnacci), Plescia (1′ st Chinellato). A disp.: Battaiola, Nuti, A. Conti, Schiaroli, M. Conti, Tavernelli, Ricci, Battista, Cattaneo. All.: Galderisi.

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Barison (43′ st Stefani), Bassoli, De Agostini; Misuraca (8′ st Germinale), Burrai, Zammarini; Gavazzi (35′ st Bombagi); Ciurria, Candellone. A disp.: Meneghetti, Nardini, Vogliacco, Damian, Magnaghi, Rover, Frabotta, Florio, Cotali. All.: Tesser.

ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro. Assistenti: Massara di Reggio Calabria e Cantafio di Lamezia Terme.

NOTE: ammoniti Misuraca, Maini, Benedetti. Angoli 1-7. Recupero: pt 2′; st 5′.

Condividi