Inaugurati a Torre i servizi comunali di quartiere

PORDENONE – Inaugurato a Torre dal sindaco Alessandro Ciriani e dall’assessore al sociale Eligio Grizzo il nuovo punto servizi del Comune, in piazza Don Lozer nei locali dell’ex Circoscrizione.

A disposizione del quartiere due assistenti sociali, un’assistente domiciliare, un’infermiera professionale, un dipendente dei servizi dell’Anagrafe, un poliziotto della polizia municipale.

E’ la prima azione sperimentale, destinata a potenziarsi e estendersi, di decentramento dei servizi comunali. «Detto, fatto – hanno sottolineato il sindaco e l’assessore – avevamo promesso un Comune più vicino ai quartieri ed ecco il primo seme di una pianta che diventerà ancora più robusta. Recepiamo così le richieste e i suggerimenti dei cittadini raccolti in campagna elettorale. Il prossimo mese toccherà a Villanova e il mese successivo a Rorai».

I SERVIZI DECENTRATI – Nel frattempo, per quanto riguarda Torre, «non sarà più necessario andare in centro per disbrigare diversi servizi comunali perché sono già disponibili qui, nel quartiere» ha spiegato Grizzo. Gli assistenti sociali, in particolare, oltre agli orari di presenza in sede, «per altre 26 ore settimanali dovranno correre per strada, nel quartiere» per rispondere sul campo a esigenze emergenze . Insomma, non sarà solo un servizio “dietro la scrivania”, ma sul territorio.

Stesso discorso per il poliziotto di quartiere, che «non sarà il vecchio vigile di quartiere, ma un vero e proprio poliziotto municipale, un amico che conosce la zona, si raccorda con essa e con gli assistenti sociali per segnalare eventuali difficoltà e emergenze».

A disposizione in sede anche l’infermiera professionale, fornita a costo zero al Comune dall’Azienda sanitaria, per i compiti tipici della sua funzione come le iniezioni e la misurazione della pressione, «ma stiamo valutando se è possibile integrare ulteriormente il servizio ricorrendo al volontariato» ha aggiunto Grizzo. Infine, come detto, l’assistente domiciliare che interverrà a domicilio, su indicazione degli assistenti sociali, per aiutare persone e anziani con scarsa mobilità.

Molteplici i servizi anagrafici come il rilascio immediato di diversi certificati (per esempio nascita, residenza, stato di famiglia) o su prenotazione. Per permettere la coesistenza delle attività, l’ampia stanza (inaugurata senza rinfreschi per volontà dell’amministrazione) è stata allestita con separé.

A pulirla e predisporla, il Comune ha mandato una squadra di profughi sotto la guida dei servizi sociali del dirigente Stefano Franzin.«Vogliamo che i cittadini conoscano la nuova opportunità offerta dal punto servizi, chiedo perciò a ognuno di fare opera di sensibilizzazione presso gli abitanti del quartiere» è stato l’appello del sindaco.

ORARI E CONTATTI – Gli operatori saranno disponibili al pubblico a rotazione, in orari differenti, nella sede decentrata: le assistenti sociali lunedì e mercoledì dalle 14.30 alle 16.00, martedì dalle 15.00 alle 18.00. Il poliziotto di quartiere mercoledì 10.00-12.00 e 16.00-18.00, giovedì 10.00-12.00. L’infermiera lunedì e giovedì 8.00-9.00 e 17.00-18.00.

Il servizio anagrafe lunedì e giovedì 16.00-17.00 (estendibili in base all’afflusso di pubblico). Disponibile il numero 0434 039707 a cui risponderanno i differenti operatori in base alla loro presenza.

Come detto, oltre a questi orari in sede, le due assistenti sociali garantiscono l’operatività sul territorio per ulteriori 26 ore e, inoltre, sono reperibili via cellulare al 334 6692789 lunedì e martedì 9.00-13.00 e 14.30-17.30, martedì, giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00. Anche il poliziotto presiederà le strade del quartiere per altre 26 ore, ma eventuali segnalazioni dovranno essere effettuate telefonando al comando centrale della polizia locale.

ALTRI INTERVENTI IN CANTIERE – I servizi saranno tarati quartiere per quartiere, per cui non è detto siano ovunque i medesimi. Ad ogni modo l’obiettivo dell’amministrazione è potenziare via via i servizi decentrati. «Stiamo quasi chiudendo gli accordi per uno sportello consumatori per aiutare i cittadini con bollette e sinistri e stiamo anche lavorando all’apertura del servizio di assistenza fiscale e del patronato» ha anticipato Ciriani. Non solo. A Torre «inaugureremo il 27 ottobre il nuovo mercato con i prodotti di qualità e a km0 di Agrizero, che sarà presente tutti i giovedì e, inoltre, sono stati avviati colloqui con un gruppo commerciale importante per aprire un supermercato. Insomma, una serie di servizi completi a disposizione del quartiere».

Condividi