Italiano Rally Terra all’ultimo respiro, un pilota di Brugnera in lizza per la vittoria

BRUGNERA – Il campionato italiano Rally Terra è alla stretta finale. Il portacolori della MRC Sport di Brugnera, Nicolò Marchioro, guida la classifica con un punto e mezzo di vantaggio sul sanmarinese Ceccoli, a sua volta tallonato dal trevigiano Trentin. Tutto si deciderà nell’ultima tappa il Tuscan Rewind, in programma il 24 e 25 novembre sugli sterrati di Montalcino e Buonconvento nella campagna senese. Nell’ultima prova il 23enne Marchioro, originario di Montagnana, con l’esperto Marco Marchetti alle note sulla sua Skoda Fabia R5, preparata da RB Motorsport, non ha brillato: ha chiuso al quarto posto, complice qualche errore ed un pizzico di sfortuna (anche una foratura). Il vantaggio sugli altri due è risicatissimo, ma già in altre occasioni l’alfiere della scuderia liventina ha dimostrato lucidità e determinazione nei momenti topici. “I suoi avversari hanno molta più esperienza di lui – spiega Giacomo De Luca – ma Nicolò ha grandi qualità e se, riuscirà a sopportare la pressione di una gara così importante, farà ottime cose”.

Intanto, nello scorso fine settimana, il fratello più grande, Christian, “navigato” dalla moglie, Silvia Dall’Olmo su Peugeot 207, ha chiuso con un bel quarto posto nella classifica assoluta il Rally delle Marche, prima prova del Challenge Raceday 2018-’19. “Siamo partiti bene sin dal mattino – è stato il suo racconto – riuscendo a tenere un bel ritmo in ogni prova, nonostante la macchina inferiore a quella dei nostri competitors . Abbiamo chiuso a soli 6 secondi dal terzo classificato e con una bella vittoria di classe Super 2000.” Alle sue spalle si è piazzato il compagno di club, Andrea De Luna, che aveva Denis Pozzo alle note e guidava una Ford Fiesta. Anche lui un pilota con poca esperienza sulla terra ed in questa competizione. Insomma due bei risultati, che sembrano davvero di buon auspicio per l’ultima, decisiva sfida che ora attende Nicolò.

 

Condividi