La 2^ Rive aperta in Fiera. Oggi visita del Pordenone calcio

PORDENONE – La seconda edizione di R.I.V.E., rassegna internazionale di viticoltura ed enologia si è aperta ieri, 27 novembre, alla Fiera di Pordenone, l’evento è in programma fino giovedì 29 novembre.

“R.I.V.E. nasce con l’obiettivo di diventare l’alternativa italiana negli anni pari a Sitevi, il Salone internazionale francese di Montepellier dedicato alla produzione vitivinicola – ha esordito Renato Pujatti, presidente di Pordenone Fiere durante il convegno di apertura – ed offrire agli operatori del settore della filiera del vino un’informazione attuale sulle innovazioni del mercato. E in questo, Pordenone Fiere risulta una location strategica. A dirlo sono i numeri: ci troviamo infatti nel cuore di una delle aree a più alta densità di aziende vitivinicole, a cavallo delle regioni italiane con più alta produttività di vino. Friuli e Veneto insieme producono oltre un quarto del vino italiano è il 2018 si preannuncia già come un’ottima annata: sia per la produzione del vino, +25% in Veneto e Friuli rispetto al 2017, sia per la fiera che ne rappresenta la filiera. RIVE 2018 con i sui 160 espositori e gli oltre 220 marchi segna un aumento del 30% nel numero delle aziende presenti”.

In aumento rispetto allo scorso anno anche il numero dei visitatori già nella prima giornata di manifestazione. Rive è una manifestazione specializzata con un target ben preciso di visitatori: viticoltori, cantine sociali, consorzi di produzione, enologi, vinificatori e distributori, operatori che vengono a R.I.V.E. per conoscere lo stato dell’arte del settore vitivinicolo, confrontandosi con colleghi e produttori di tecnologie, materiali e servizi per la produzione del vino.

L’offerta è così interessante che sono in arrivo corriere organizzate da Slovenia, Croazia, e da tutta Italia con operatori, consorzi e studenti di istituti agrari e università. Per massimizzare la visibilità di tutto il settore durante le giornate di RIVE sono previste anche visite ad aziende del territorio con pullman e accompagnatori messi a disposizione da Pordenone Fiere in collaborazione con la CCIAA. Tra le aziende in cui faranno tappa i tour di RIVE: Amorim Cork di Conegliano, azienda leader in Italia per la produzione e vendita di tappi in sughero, Vini La Delizia di Casarsa, la più grande cantina cooperativa del Friuli Venezia e Vitis di Rauscedo, produttore di barbatelle che esporta in tutto il mondo ed espositore di R.I.V.E.

Proprio allo stand di Vitis, azienda di proprietà della famiglia di Mauro Lovisa, ci saranno dei visitatori speciali mercoledì 29 novembre: è in arrivo in fiera infatti in mattinata una delegazione del Pordenone Calcio, reduce dalla vittoria di lunedì sulla Ternana e di nuovo in testa alla classifica.

La sostenibilità in viticoltura è tra gli argomenti al centro degli incontri di mercoledì 28 novembre: alle 9.30 in Sala Zuliani a cura del comitato scientifico di R.I.V.E. e alle 12.30 in Sala Vino (Padiglione 5) a cura del Consorzio Tutela Vini Soave e del Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene e del Consorzio Tutela Vino Merlara Doc. Due le degustazioni in programma nella Sala Vino del pad. 5: alle ore 11.30 Amorim Cork Italia, invita i visitatori a scoprire “Il mistero del fungo… lo spumante molto oltre madame Cliquot”, mentre alle 17 la Camera di Commercio presenta una selezione dei migliori “Sauvignon: orgoglio friulano”

R.I.V.E è aperta alla Fiera di Pordenone ancora mercoledì 28 e giovedì 29 novembre dalle 9:00 alle 18:00. I padiglioni coinvolti dalla manifestazione sono 1, 2, 3, 4, 5 con ingressi Centrale e Sud.

L’accesso alla manifestazione è gratuito e riservato agli operatori del settore con registrazione obbligatoria sia on-line nel sito sia direttamente in fiera agli ingressi. www.exporive.com

Condividi