Le Lady Avventura rientrate dal viaggio in India

PORDENONE – Le Signore di Lady Avventura, del Panathlon e Fidapa di Pordenone, guidate da Romanina e Giovanna Santin, sono rientrate dall’India.

Andate alla scoperta non solo di nuove regioni geografiche, ma soprattutto delle realtà socio-economiche depresse al fine di poter fornire aiuti concreti a chi vive in condizioni disagiate.

Sono state nel Kerala, nel Tamil Nadu Andhra Pradesch ed è avvenuto proprio in quest’ultimo stato e precisamente nella città di Vijayawada che hanno avuto modo di conoscere una realtà di grande rilevanza sociale l’organizzazione non Governativa “CARE & SHARE”( cura e condividi) nata nel 1991 che si occupa di assistere bambini abbandonati e poveri.

Due sono i villaggi che ospitano bimbi di strada e orfani, Daddy’s Home e Butterfly Hill, voluti dai fondatori Carol Faison e Noel Harper, per poter offrire una casa, un’ alimentazione corretta, un’istruzione, cure mediche e odontoiatriche, vestiario e soprattutto affetto ai poveri derelitti.

Visitare inoltre, uno dei tanti Slums della città, ha ulteriormente reso consapevoli le ladies, del degrado e dello stato miserrimo in cui sopravvivono masse enormi di Indiani, povere folle che sembrano affogare in un mare di povertà crescente.

Ed è proprio a questa gente devastata dalla fame che Care & Share offre consistenti aiuti, ospitandone i bambini indigenti malati o abbandonati. Le ladies secondo il loro progetto di solidarietà, hanno incontrato ragazzi e ragazze e consegnato capi di abbigliamento vestiario intimo, prodotti farmaceutici, articoli sportivi quali palle da gioco, palloni da calcio ed altro.

Un loro contributo in denaro, inoltre, fornirà le risorse per poter arredare due aule scolastiche, acquistare computers per i più grandi e materiale di uso quotidiano. Dunque questa esperienza nel Sud del subcontinente indiano, ha fatto conoscere alle ladies metropoli dove coesistono realtà contrastanti: baraccopoli, architetture sfarzose, monumentali vestigia storiche e religiose, caotici mercati folkloristici di dubbio rispetto dell’igiene, centri commerciali eleganti, ma soprattutto le ha fatte entrare in diretto contatto con Care & Share, struttura che bisognerà continuare a sostenere per consentire in futuro migliore ai ragazzi ospitati.

Di certo gli sforzi economici non riusciranno a colmare il divario tra gli aiuti e i bisogni, ma consolideranno il sentimento di solidarietà che spinge le lady ad offrire ai bambini a agli anziani più bisognosi il loro aiuto.

Anche la stampa locale si è interessata al gruppo delle donne Pordenonesi e dopo averle intervistate ha pubblicato un articolo su giornale nazionale “The Indu” dando grande risalto alla loro missione.

Condividi