Nuovo sovrappasso ciclopedonale, apertura a ottobre

PORDENONE – Si è tenuto in Municipio l’incontro periodico tra Comune e Regione per fare il punto sui cantieri e i progetti gestiti in città dai due enti locali. A partecipare al vertice sono stati l’assessore regionale alle infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti, il sindaco Alessandro Ciriani e l’assessore all’urbanistica Cristina Amirante.

Quattro, in particolare, i temi in agenda tra opere in corso e di lungo termine: nuovo sovrappasso ciclopedonale sulla Pontebbana, bretella sud, ponte Meduna, trasporto pubblico locale.

Il cavalcavia, che nei giorni scorsi ha superato il collaudo, sarà inaugurato e aperto a ottobre in una data ancora da definire. E’ infatti necessario concludere i dettagli che renderanno il manufatto pienamente operativo.

Per quanto riguarda la bretella sud, in fase di realizzazione, è previsto un incontro con i residenti per spiegare l’evoluzione del cantiere. La data verrà comunicata prossimamente.

In merito al nuovo ponte Meduna sta avanzando l’iter per arrivare alla progettazione, di cui si occupa il Comune.

In particolare, c’è il via libera ufficiale ai 18 progetti presentati, che sono risultati in regola con la documentazione.

Nei prossimi giorni si riunirà la commissione che avrà il compito di selezionarne cinque che si contenderanno la fase successiva, quella della progettazione preliminare vera e propria.

Si è discusso anche di trasporto pubblico locale. Comune e Regione, infatti, stanno lavorando a percorsi per collegare in modio efficace le persone che vivono nei quartieri con il centro e i punti strategici della città. In cantiere anche la sostituzione dei bus attuali con mezzi ecologici.

«E’ un processo lungo e complesso – chiariscono Ciriani e Amirante – ma stiamo mettendo i ferri in acqua per poi, in futuro, poter concretizzare questa rivoluzione nel segno dell’ecologia e di collegamenti più efficaci per i rioni cittadini».

«Questi incontri periodici con l’assessore Pizzimenti – che ringraziamo per la disponibilità – sono fondamentali per monitorare quelle opere pubbliche strategiche che gestiamo assieme».

Condividi