Ortogiardino, la primavera in Fiera arriva il 5 marzo

PORDENONE – Tutto pronto per la 37^ edizione di Ortogiardino, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo in programma alla Fiera di Pordenone dal 5 al 13 marzo; forte di un pubblico di visitatori che ormai da molti anni sfiora le 70.000 presenze, questa manifestazione si presenta come il più importante appuntamento in Italia nel settore dell’ortoflorovivaismo sia per gli appassionati del verde domestico sia per gli operatori professionali.

Importante la quota di visitatori stranieri (14% del totale) che soprattutto nei weekend arrivano a Pordenone da Slovenia, Croazia e Austria: un dato che pone in evidenza la favorevole location della manifestazione nel cuore del Nordest.

25.000 mq di aree coperte si trasformano durante i nove giorni di manifestazione in una spettacolare festa della natura dove allestimenti a giardino si alternano a circa 300 stand commerciali con tutto quello che serve per rinnovare terrazzi e aree verdi. Uno stimolo irresistibile a visitare Ortogiardino dove vivai, floricoltori, rivenditori di bulbi e sementi, concimi, attrezzature per il giardinaggio, mobili per esterni, sono pronti a soddisfare il desiderio di shopping verde del pubblico.

Da cinque anni la Fiera di Pordenone ha avviato un processo di trasformazione di Ortogiardino: da manifestazione leader per gli appassionati di giardinaggio a salone di riferimento per architetti paesaggisti , vivaisti, agronomi e progettisti del verde pubblico. Artefice di questo mutazione è il Festival dei Giardini, evento nell’evento curato dal direttore artistico arch. Elisabetta Sari, che grazie ad un format unico nel panorama fieristico italiano stimola il lavoro sinergico di architetti paesaggisti sul fronte progettuale e vivaisti in fase realizzativa.

L’evento prevede un concorso che mette in competizione le migliori idee e realizzazioni in tema di piccoli giardini. Un Festival dei Giardini a Pordenone non può essere che innovativo, per questo le creazioni sono legate ad un tema che varia ad ogni edizione: i giardini del festival 2016 si sono ispirati al concetto di : “Fantasie vegetali in giardino”.

Regina incontrastata di Ortogiardino è l’orchidea, protagonista della storica mostra mercato a lei dedicata “Pordenone orchidea” realizzata da Orchids Club Italia, un gruppo di appassionati coltivatori di orchidee con sede a Breda di Piave e guidato da Guido De Vidi, moderatore del blog di riferimento orchids.it.

Allestimenti spettacolari, incontri culturali, musicali ed enogastronomici fanno da cornice all’esposizione di diverse e raffinate specie all’interno di un suggestivo ecosistema con oltre 150 diverse tipologie di orchidee provenienti da tutto il mondo (Italia, Germania ed Equador in particolare) alle quali si affiancano piante succulente, cactacee e bonsai.

Affiancherà l’edizione 2016 di Pordenone Orchidea un prestigioso concorso intitolato a Padre Angelo Andreetta, una figura di riferimento nel mondo degli appassionati di orchidee. Nato a Castions di Zoppola in provincia di Pordenone nel 1920, padre Andreetta è diventato missionario salesiano in Ecuador dove è nata la passione per queste specie botaniche. Si deve a lui scoperta di un gran numero di orchidee, molte delle quali portano il suo nome.

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con il PSR 2014-2020 sarà presente al padiglione 8 con uno stand dal layout particolarmente “vivo”: l’area sarà organizzata come un vero e proprio vivaio, realizzato dai Vivai Forestali Regionali, a simboleggiare le enormi potenzialità messe a disposizione degli agricoltori regionali grazie ai bandi che da qui al 2020 saranno aperti all’interno del PSR stesso.

La presenza del PSR durante Ortogiardino culminerà nel convegno previsto per venerdì 11 marzo alle 15.30, “La giovane agricoltura: una priorità del nuovo Programma”, un momento di confronto durante il quale sarà presentato il Bando Giovani e i tecnici della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia potranno rispondere alle domande del pubblico. Le conclusioni spetteranno all’Assessore regionale alle Risorse Agricole e Forestali, Cristiano Shaurli.

Evento collaterale che affianca ormai da anni Ortogiardino all’interno del padiglione 9, “Il Giardino delle Meraviglie” propone un’originale mostra di arredi e decori per giardini e terrazzi realizzati da artigiani e piccole aziende. Vengono lanciate da qui le tendenze della prossima primavera estate: i colori, gli stili, gli accessori a cavallo tra moda e design. “Non smaltire ma creare” e ‘ il tema dell’edizione 2016 e star dell’evento sarà una particolare attività dagli inaspettati e piacevoli effetti collaterali ‘La Pallet Therapy’.

Condividi