Panathlon Club, serata con presentazione dei nuovi soci

PORDENONE – Dopo lo stop forzato alle attività, nella serata del 24 giugno scorso gli amici e soci del Panathlon Club di Pordenone hanno finalmente potuto incontrarsi nuovamente all’insegna dello sport e dei valori che lo caratterizzano.

La serata è stata ricca di sorprese ed iniziative, in quanto, pur nel pieno rispetto delle normative e del distanziamento sociale, le attività e i progetti del Club non si sono fermate.

Il Presidente Massimo Passeri, coadiuvato dalla Vice Presidente Romanina Santin, ha dato il benvenuto al Neo Governatore in Carica per l’Area 12 del Panathlon Club, Paolo Perin.

Paolo, socio del Club di Pordenone, in cui in passato ha anche svolto il ruolo di Presidente, è stato membro della Commissione del Panathlon Club a livello Nazionale; nel suo nuovo ruolo di Governatore si è già messo all’opera per organizzare il team di lavoro che lo afsfiancherà nella realizzazione di importanti e ambiziosi progetti.

La parola è poi passata all’Assessore ai Lavori Pubblici e allo Sport del Comune di Pordenone, Dott. Walter De Bortoli, che ha ringraziato il Panathlon per le idee presentate all’Amministrazione Comunale e ha confermato la sua piena collaborazione per il completamento di una prima tranche: l’applicazione di Targhe Etiche in tutti gli impianti sportivi presenti nel Comune di Pordenone e la realizzazione della “Hall of Fame” dedicata agli sportivi pordenonesi che negli anni, si sono meritati medaglie alle Olimpiadi e alle Para-olimpiadi.

Nel seguito della serata è stato dato il ben venuto a cinque nuovi soci che hanno fatto ingresso nel Club.

Si tratta di: Roberto Malattia rappresentante per l’atletica, Paolo Moro per la propria dedizione al Basket, Rino Russolo per i risultati ottenuti nella Vela e nel nuoto, Giovanna Santin per la gli sport subacquei e Alessandro Valenti per i suoi traguardi nel Triathlon. A tutti loro auguriamo un buon lavoro come testimoni dei sani principi etici dello sport.

La serata si è conclusa con la presentazione dell’ospite d’onore della serata: Silvia Moser. Silvia, di Cortina D’Ampezzo, ma con origini Pordenonesi, è una campionessa di Free Ride, una specialità dello sci estremo. Ha condiviso con i soci del Club la sua passione ed il rispetto per la montagna.

La sua carriera agonistica ha avuto inizio con lo sci d’alpinismo, ma ha poi preferito dedicarsi alla sua passione per il Free Ride e alle piste incontaminate da solcare con i propri sci.

Ha raggiunto grandi risultati conquistando il titolo di Vice Campionessa mondiale e ora si dedica alle esplorazioni.

In estate o nei momenti fra una spedizione e l’altra, allena la “mente” (la capacità di concentrazione è fondamentale nella sua disciplina) attraverso lo “High Line”: una fune di 5 cm di larghezza, tesa fra due rocce montane sulla quale “passeggiare” mantenendosi in equilibrio sospesa nel vuoto.

Un plauso alla sua determinazione e al grande entusiasmo che è riuscita a trasmettere ai soci presenti, attraverso i suoi racconti.

Condividi