Pedemontana Livenza Polcenigo Rugby, il futuro è già alle porte (il video)

POLCENIGO – L’obbiettivo stagionale è piazzarsi nei primi tre posti del girone 3 della serie C triveneta. Ma soprattutto consolidare la rosa per impostare un lavoro nel medio lungo termine. Il Pedemontana Livenza Polcenigo Rugby, da sei stagioni guidata da Carlo Pellegrini, che ha ricevuto il testimone dall’indimenticato Giuseppe “Pino” De Val, il fondatore della società, è ripartita con rinnovato entusiasmo per una stagione che tutti si aspettano ricca di soddisfazioni. Sono ritornati al loro vecchio club tanti giocatori di valore come i fratelli Timoteo e Federico Frara, Alessandro Del Puppo, Hernan Scaviolo e Maurizio Tacerbi (quest’ultimo però ancora ai box per infortunio). Ma l’acquisto più importante è stato senza dubbio il ritorno di Cesco Dotto, il decano degli allenatori, tecnico dal curriculum chilometrico, ex giocatore di spicco del rugby italiano anni Settanta ed allenatore in passato anche delle giovanili azzurre. Il coach trevigiano (che è coadiuvato da Moreno Munarin) è ritornato sulla panchina dei “Lupi”, dove si era già seduto un decennio fa, a metà dello scorso campionato galvanizzando l’ambiente e cambiando pelle alla squadra. Quest’anno ha accettato nuovamente di guidare il team pedemontano ed è stato un bel respiro di sollievo. “L’ho voluto fortemente – spiega Pellegrini – perché era l’unico in grado di dare la giusta scossa ai ragazzi”.
“Per quanto riguarda la società nel suo complesso – continua il presidente – contiamo oggi circa 160 tesserati, ma i numeri sono in continua crescita. Non riusciamo ancora a schierare l’Under 18 e 16 e i nostri tesserati sono stati dirottati in prestito a Pordenone e Maniago. Mettiamo in campo, invece, l’Under 14 in collaborazione con lo stesso Maniago. La squadra è affidata a Marco Perut e Federico Schiavon. Infine continua a crescere anche il settore mini rugby, dove nel ruolo di responsabile è in corso un avvicendamento tra lo storico Ezio Bravin e Andrea Santin, che sarà coadiuvato dalla onnipresente Mara Della Fiorentina.
PER VEDERE IL VIDEO CLICCA QUI:

Condividi