Polizia, allerta sicurezza: tornano i posti di blocco

PORDENONE – Pordenone, con il suo centro culturale islamico e la base militare statunitense di Aviano, è un’osservata speciale nella lotta contro il terrorismo.

E allora, per combattere questa minaccia, è previsto il  ritorno dei posti di blocco.

Ad annunciare questa misura, ieri, 29 dicembre, nel tradizionale incontro di fine anno con i giornalisti, è stato il questore di Pordenone Diego Buso.

L’ultima apparizione dei posti di blocco è datata 1978, dopo il sequestro di Aldo Moro, nei cosiddetti “anni di piombo”.

Ora, tornano in auge, dopo l’innalzamento del livello di guardia seguito agli attentati terroristici di Parigi.

I posti di blocco hanno già trovato spazio nelle principali città italiane ed entro breve si vedranno anche nel Pordenonese.

Saranno una ventina gli agenti muniti di giubbotti antiproiettile, con le armi in pugno.

Condividi