Promette prestazione sessuale e deruba anziano, arrestata

PORDENONE – Avvicina un anziano chiedendogli denaro in cambio di una prestazione sessuale, ma in realtà lo deruba del portafogli, ma viene scoperta da una donna e viene arrestata.

In manette, per il reato di rapina impropria, è finita a Pordenone una cittadina colombiana V.M., 40 anni, irregolare in Italia, che è stata inoltre denunciata dalla Polizia per sostituzione di persona, false dichiarazioni a Pubblico Ufficiale e ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

Ieri, 8 febbraio, alle 5.25, a seguito di richiesta sulla linea “113”, una pattuglia della “Squadra Volante” veniva inviata in Pordenone, piazza Risorgimento, presso il bar “Zanzibar”, ove era stata segnalata una lite tra due donne conseguente al furto di un portafoglio.

Sul posto, gli agenti accertavano che una donna straniera, dopo aver avvicinato un uomo 82enne richiedendogli con insistenza del denaro, in cambio di una prestazione sessuale, lo aveva derubato del portafoglio.

In particolare, l’anziano, che già in passato era stato avvicinato dalla stessa donna, con richieste analoghe, veniva derubato con destrezza del portafoglio contenente oltre 600 euro, che poco prima aveva ritirato presso un Ufficio Postale.

In soccorso del derubato interveniva una conoscente, sua amica, per convincere l’autrice del furto a restituire il portafoglio. La ladra nel tentativo di fuggire reagiva con violenza nei confronti del derubato e dell’amica, che riusciva a trattenerla fino all’arrivo sul posto dei poliziotti che procedevano al suo arresto.

Da ulteriori accertamenti emergeva che la donna, al momento dell’identificazione aveva esibito copia di un permesso di soggiorno intestato ad altra persona.

L’arrestata è stata trasferita presso la Casa Circondariale di Trieste a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Condividi