Polizia, denunciato militare Usaf per fuga e omissione soccorso

PORDENONE – La Polizia di Pordenone ha denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone un cittadino statunitense 21enne, militare presso Base USAF di Aviano, per i reati previsti dall’Art. 189 comma 6 e 7 del Codice della Strada fuga ed omissione di soccorso a seguito di incidente stradale e lesioni colpose.

Il 25 febbraio, alle 5 circa, la sala operativa della Questura, inviava una pattuglia della “Squadra Volante”, a Pordenone, in via Aquileia, all’altezza dell’esercizio pubblico “Al Laghetto”, dove si era verificato un incidente stradale.

Sul posto gli agenti accertavano, che il conducente di una “BMW 330”, di colore scuro, sopraggiungeva a forte velocità presso la rotonda di via Aquileia, usciva di strada concludendo la folle corsa contro quattro autovetture in sosta presso il parcheggio del bar-ristorante Al Laghetto, in quel momento aperto.

Nell’incidente rimaneva coinvolta una persona che si trovava all’interno una vettura in sosta riportando lievi ferite.

A quel punto, il conducente si dava alla fuga a bordo di un’altra autovettura nel frattempo sopraggiunta sul posto, nonostante il tentativo da parte di una persona che cercava invano di bloccarla rimanendo anch’essa lievemente ferita.

L’attività investigativa avviata immediatamente dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso pubblico in stretta collaborazione con la Sezione Polizia Stradale di Pordenone ha consentito di identificare due cittadini statunitensi – l’autore del sinistro ed il conducente dell’autovettura con il quale era fuggito.

Quest’ultimo 21enne, militare presso la Base USAF di Aviano è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone per i reati di favoreggiamento personale, falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e lesioni dolose.

Condividi