Polizia, fermato un afghano per violenza sessuale in ospedale

PORDENONE – La Polizia di Pordenone ha proceduto al fermo di indiziato di delitto per il reato di violenza sessuale aggravata nei confronti di un cittadino afghano di anni 22, senza fissa dimora.

In particolare gli agenti della Squadra Mobile, a seguito di attività di indagine, accertavano che ieri pomeriggio, 21 marzo, nell’ospedale civile di Pordenone, il cittadino afghano, mentre era ivi ricoverato, commetteva violenza sessuale nei confronti di una degente ricoverata presso lo stesso reparto.

L’Autorità Giudiziaria ha disposto la custodia del fermato nella locale casa circondariale.

Condividi