Pordenone: buona la prima. Sconfitto Fano al Bottecchia

PORDENONE – Un bel Pordenone centra il primo successo (2-1 con il Fano) nella gara inaugurale della stagione, in un Bottecchia gremito da oltre 1.500 spettatori.

I neroverdi hanno giocato un’ottima prima frazione, offrendo una prestazione spumeggiante e concreta e lasciando intravedere di poter ambire a un’annata da prime posizioni. Se il buongiorno si vede dal mattino…

Questa la cronaca della gara e alcuni interventi dalla sala stampa, dal sito del Pordenone calcio.

PRIMA FRAZIONE

3′ iniziativa di Ciurria, che rientra sul mancino e calcia di un soffio a lato.

10′ vantaggio Pordenone Fallo su Magnaghi ai 30 metri. Si incarica della punizione Burrai: conclusione potente che impegna Sarr in una difficile respinta. Si avventa sulla sfera Semenzato, che insacca. Del difensore goleador è il primo gol stagionale.

28′ Pordenone vicinissimo al raddoppio. Gavazzi sfonda sul versante destro dell’area, cross teso e Bombagi manda la palla alta di pochissimo.

31′ fuga solitaria di Candellone, Sarr si supera e respinge in uscita la stoccata dell’attaccante.

34′ Ed ecco il raddoppio. Azione insistita del Pordenone, che (dopo una rimessa di De Agostini) va al cross dalla sinistra con Bombagi. Colpo di testa a incrociare che si insacca a fil di palo.

38′ gran sinistro di Semenzato respinto da Sarr.

SECONDA FRAZIONE

1.500 spettatori allo stadio Bottecchia, incasso complessivo 10.800 euro.

17′ primo cambio nel Pordenone: esce Magnaghi ed entra Damian.

24′ sinistro potente di Ferrante, Bindi devia in angolo.

38′ secondo cambio nel Pordenone: esce Ciurria ed entra Bassoli.

48′ accorcia le distanze il Fano con Ferrante, che insacca con il mancino. Pordenone-A.J. Fano 2-1.

La sala stampa di Pordenone-A.J. Fano 2-1

PRESIDENTE MAURO LOVISA

Uno dei più bei primi tempi degli ultimi due anni. Non abbiamo rischiato nulla e abbiamo creato tante occasioni. Poi si è trattato di gestire e ci siamo riusciti bene, tranne gli ultimi minuti.

Sono certo: ci divertiremo. Gavazzi mi è piaciuto molto, anche Barison. Sento entusiasmo per questa squadra, c’è un bel clima attorno a noi.

Mi sono divertito perché siamo una squadra concreta. Ripartiamo spesso, Magnaghi e Candellone hanno fatto molto bene, abbiamo tante soluzioni.

Questi campionati si vincono in mezzo al campo e il nostro è uno dei più forti della categoria. È una squadra di giocatori esperti e mister Tesser ha trasmesso una bella mentalità.

De Agostini è un calciatore e un uomo straordinario, un trascinatore. Ha giocato 100 partite con noi e ha sempre dato un esempio positivo.

MISTER ATTILIO TESSER

L’impatto con il Bottecchia è stato positivo e il pubblico ci ha aiutato molto. La partita mi è piaciuta, anche se nel secondo tempo abbiamo sofferto un po’ troppo.

Molto dinamismo, bravi ad attaccare la profondità, abbiamo fatto bene.

Mi dispiace per aver preso gol a 40 secondi dalla fine, ma complimenti ai miei ragazzi. Magnaghi non è mai stato in dubbio: sta bene fisicamente e l’ha dimostrato.

Questa vittoria ci dà fiducia ma anche consapevolezza che è un campionato duro. Abbiamo dimostrato che possiamo essere una squadra in grado di fare bene. Era importante partire così, soprattutto dopo questa attesa.

Domani dovrebbero rientrare Berrettoni e Misuraca. È un passo avanti non indifferenti, speriamo di averli a disposizione domenica con l’Albinoleffe.

DANIEL SEMENZATO

Felicissimo di essere tornato qui e di avere segnato subito. Speriamo di ripeterci domenica. Il gol lo dedico a mia figlia e alla società, che quest’estate mi ha rivoluto fortemente. Anche i tifosi sono stati spettacolari.

Primo tempo molto bene, nella seconda frazione siamo un po’ calati. La vittoria è comunque importantissima, soprattutto perchè arriva dopo tante settimane di lavoro e indecisione. L’obiettivo a Bergamo è la vittoria.

MICHELE DE AGOSTINI

100 presenze sono un bel traguardo, il Pordenone è come una seconda famiglia per me. L’obiettivo era la vittoria e l’importante è averla conquistata.

Per i proclami aspettiamo fine campionato. Noi cerchiamo di fare sempre il meglio per la società e per i tifosi.

Condividi