Pordenone Calcio: dal campo alla scrivania,”Genio” Berrettoni diventa dirigente neroverde

PORDENONE – Emanuele Berrettoni lascia il calcio giocato. Il numero 10 del Pordenone non sveste però il neroverde: sarà direttore di campo del club, figura di collegamento fra l’area tecnica, squadra e staff. Ad annunciare la decisione è stato oggi lo stesso calciatore (101 presenze e 20 reti con la maglia del Pordenone) in una conferenza stampa svoltasi al centro sportivo De Marchi.

«Dopo 20 anni di carriera fra C, B e A – ha comunicato Berrettoni – è arrivato il momento di nuove sfide. Dopo la vittoria del mio quarto campionato, preceduta da tre playoff e San Siro, ed è un orgoglio speciale farlo a Pordenone, in una piazza dove mi sono trovato benissimo e siamo riusciti – tutti insieme – a realizzare qualcosa di straordinario. Proseguire qui è la naturale conseguenza del percorso fatto in questi anni tre anni e mezzo. Ringrazio la società, la famiglia Lovisa, per la grande fiducia avuta in me, rinnovata ora come “giovane” dirigente. Un’esperienza nuova, che affronto con motivazioni ed entusiasmo».

Il presidente Mauro Lovisa ha evidenziato «le qualità umane di Emanuele. Una persona vera e speciale che in questi anni è stato un trascinatore in campo e nello spogliatoio per le sue doti tecniche e caratteriali. Ora saprà dare al club un contributo fondamentale anche dietro la scrivania. Affiancherà in particolare mio figlio Matteo, responsabile dell’area tecnica, ma sarà in generale un punto di riferimento per tutti vista la sua esperienza».

P.G.

Condividi