Pordenone Fiere, sarà un 2016 di grande attività: 26 le rassegne

PORDENONE – Per Pordenone Fiere il 2015 è stato un anno difficile, ma dovrebbe essere l’ultimo in questa situazione perché già il 2016 si preannuncia come l’anno della ripartenza.

In calendario ci sono 26 appuntamenti tra manifestazioni organizzate
direttamente, in collaborazione con soggetti esterni oppure ospitate; di queste 5 si terranno fuori dalla naturale sede di Viale Treviso.

“Una fiera aperta verso il territorio del Nordest e che si fa interprete del suo rilancio economico attraverso la conquista di nuovi mercati e aprendosi a nuove collaborazioni– questo è in sintesi il progetto di Roberto Ongaro, presidente di Pordenone Fiere subentrato a giugno dopo la fine del mandato di Alvaro Cardin, che precisa – il 2016 sarà l’anno della ripartenza per Pordenone Fiere e ci auguriamo anche
per tutta l’economia del nordest e noi siamo pronti ad aprire per le nostre aziende nuove prospettive di presenza nel territorio e nel mondo”.

Nel 2016 ricorrono i 100 della Zanussi e ci piacerebbe celebrare l’azienda che ha segnato la crescita economica di tutto questo territorio con una serie di eventi”.

“Voglio ringraziare gli azionisti e il Cda che hanno creduto nel nostro
piano industriale che ha previsto importanti investimenti sulle persone e le professionalità – il pensiero di Pietro Piccinetti, ad di Pordenone Fiere – per sopravvivere e crescere nel mercato fieristico sono indispensabili la progettualità e la professionalità interna per sviluppare proprie manifestazioni. Sono orgoglioso di guidare
una squadra giovane preparata e con grandi ambizioni e sono sicuro che il progetto iniziato porterà enormi soddisfazioni alla Fiera e al suo territorio. Le fiere non si inventano, ma per progettarle, crearle e svilupparle ci vogliono anni e noi ci stiamo riuscendo. Una
delle strategie e l’internazionalizzazione: vogliamo portare i nostri espositori dove c’è la domanda e accompagnare le aziende meno strutturate verso mercati difficili da raggiungere ma che offrono grandissime opportunità”.

L’anno fieristico di Pordenone Fiere inizia a Teheran dal 10 al 13 gennaio dove si tiene la seconda edizione di Contract Italiano Made in Italy.

Le prime manifestazioni dell’anno nel quartiere fieristico pordenonese sono la 7^ edizione di Pordenone Antiquaria (16-24 gennaio) nell’ala nord e Fiera del Disco curata da un’organizzazione esterna nel pad. 6 con ingresso centrale (il 23 e 24 gennaio). Tutto il
quartiere è invece occupato da Samuexpo, il nuovo marchio che accompagna e raccoglie le manifestazioni professionali di Pordenone Fiere che fa il suo debutto dal 3 al 6 febbraio 2016, quando si tengono in contemporanea: Samumetal, 18° Salone delle macchine e
utensili per la lavorazione dei metalli, Samuplast, 12° Salone delle lavorazioni plastiche e SubTech, 12° Salone della subfornitura metalmeccanica.

Segue una nuova trasferta per Pordenone Fiere che organizza il 6 e 7 febbraio la prima edizione di Riso e Confetti Treviso nel quartiere fieristico di Santa Lucia di Piave, evento che vuole offrire a futuri sposi e aziende fornitrici di prodotti e servizi una nuova occasione di
incontro nel primo semestre dell’anno e in un territorio molto ricco di opportunità.

Si rientra poi nel quartiere fieristico per la 4^ edizione di Cucinare in programma dal 13 al 16 febbraio: il salone dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina si è affermato ormai come manifestazione di riferimento nel Nordest sia per i professionisti del settore sia per i gourmet alla ricerca di materia prima di qualità o attrezzature da cucina.

Dopo lo strepitoso successo della prima edizione autunnale che ha portato in fiera oltre 13.000 visitatori in tre giorni nel mese di novembre, ritorna alla Fiera di Pordenone dal 19 al 21 febbraio Hobby Show in versione primaverile con più espositori e
più offerta per la creatività femminile.

E’ la volta poi delle tre manifestazioni “storiche” di
pubblico nel calendario di Pordenone Fiere. La 37^ edizione di Ortogiardino si terrà dal 5 al 13 marzo: è questo l’evento che raccoglie in assoluto più visitatori tra quelli in programma nel quartiere fieristico di Pordenone, oltre 60.000, e che con il 5° Festival dei Giardini si sta affermando anche come manifestazione di riferimento per il settore della
progettazione del verde.

Rivolta a coloro che hanno in programma di costruire o ristrutturare casa con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale ritorna il 2,3 e 4 aprile Ecocasa Energy, mentre chiude il mese di aprile il 23 e 24 aprile la 51^ edizione di Radioamatore Hi-Fi Car che, con i suoi 30.000 visitatori, è da anni evento leader a livello italiano nel settore dell’elettronica e informatica.

Il primo semestre 2016 si chiude con 3 eventi a cura di organizzazioni esterne: Nordest Colleziona, 7^ mostra mercato
di collezionismo ed hobby 30 aprile e 1 maggio, Naoniscon, 20^ convention di giochi e fumetti 15 maggio e Italian Baja 6^ prova della Coppa del Mondo FIA di Cross Country
Rally.

Condividi